Nonostante i suoi problemi è pronta ad affrontare ogni ostacolo: la gattina stupisce tutti – VIDEO

Foto dell'autore

By Elisabetta Guglielmi

News

La storia della gattina che con il suo carattere stupisce tutti: la dolce micetta NafNaf, nonostante i suoi problemi, è pronta ad affrontare ogni ostacolo.

micetta Nafnaf sordità problemi
La gattina Nafnaf è affetta da sordità congenita e ha problemi di mobilità (Screenshot foto Facebook – Chatons Orphelins Montréal – COM – Réseau d’entraide, sauvetages, adoptions -amoreaquattrozampe.it)

Impegno, dedizione e affetto. Sono questi gli elementi fondamentali per riuscire a superare ogni difficoltà. Lo sa bene la gattina di nome Nafaf, che nonostante tutti i suoi problemi di salute non si ferma di fronte ad alcun ostacolo. La storia della dolce micetta è ambientata in Canada ed è stata raccontata da un centro di recupero locale per gatti in difficoltà. I volontari del COM, acronimo dello Chatons Orphelins Montréal (tradotto dal francese: Gattini orfani di Montréal), è una rete di mutuo soccorso, salvataggio e adozione di felini. Sulla propria pagina Facebook @Chatons Orphelins Montréal – COM – Réseau d’entraide, sauvetages, adoptions vengono postati foto e video che ritraggono i diversi ospiti. Tra questi c’è anche Nafnaf.

La gattina Nafnaf supera tutti i suoi problemi: il video della micetta più determinata del mondo

gatti Nafnaf Celest sordità
La gattina Nafnaf, sulla destra, insieme al suo inseparabile amichetto Celest, sulla sinistra (Screenshot foto Facebook – Chatons Orphelins Montréal – COM – Réseau d’entraide, sauvetages, adoptions -amoreaquattrozampe.it)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE TWITTER

La gattina aveva solo sei settimane di vita quando è stata trovata dallo staff del Chatons Orphelins Montréal. Abbandonata insieme a tutti i suoi fratellini, è giunta al rifugio molto magra e malata. I controlli veterinari hanno rivelato che Nafnaf, questo il nome con cui è stata ribattezzata, era affetta da ipoplasia cerebellare, un disturbo neurologico congenito caratterizzato dal ridotto sviluppo del cervelletto, una porzione dell’encefalo responsabile del coordinamento dei movimenti. Nafnaf è affetta anche da sordità congenita: non può sentire alcun suono ma riesce a percepire le vibrazioni e i movimenti dell’aria.

I volontari del rifugio temevano che la gattina avrebbe potuto avere diversi problemi, soprattutto per l’ipoplasia cerebellare, e che non sarebbe riuscita a socializzare con gli altri ospiti della casa, sia umani che a quattro zampe.

Per quanto riguardava invece il fatto che non sentisse, lo staff non era preoccupato. Qualsiasi essere vivente affetto da sordità è infatti in grado di compensare il problema sviluppando maggiormente gli altri sensi. Sono numerose le notizie diffuse sui social network di animali domestici che sono in grado di comunicare con i loro umani in modi diversi, come ad esempio il cagnolino Rafa che affetto da sordità congenita ha imparato a comunicare con la lingua dei segni.

La gattina ha però stupito tutti con la sua determinazione: i problemi di mobilità dovuti alla sua patologia sono stati da subito compensati dai suoi continui sforzi per bilanciarsi e trovare un equilibrio. Grazie ai suoi sensi molto sviluppati, Nafnaf ha inoltre compensato completamente la mancanza di udito. Guardando gli altri gatti di casa, la micetta ha imparato da subito come imitarli alla perfezione. Estremamente curiosa, la gattina cammina in giro per il rifugio tutto il giorno. Come scrivono i volontari sulla pagina Facebook del gattile: «Se lasci l’armadio aperto, lei si intrufolerà dentro. Se c’è una scatola sul pavimento, salterà dentro per controllare. Ispeziona sempre tutto!». Dal momento che non sente, Nafnaf deve continuamente tenersi aggiornata su tutto ricorrendo al senso della vista: «Cammina di stanza in stanza per vedere cosa sta succedendo, visto che non sente niente. Quando ci cerca miagola come se si fosse persa, e appena ci vede inizia a fare le fusa».

Se poi dovesse avere qualche problema, potrà sempre contare sull’aiuto di Celest, un gattino della sua stessa età estremamente timido e pauroso ma molto affettuoso con Nafnaf. Spesso tra gatti che vivono nello stesso ambiente si creano infatti legami indissolubili, come quello che si è instaurato tra un inseparabile trio di fratelli felini, Mango, Snickers e Kiwi: tre micetti che soffrono d’ansia di separazione e che sono diventati famosi su TikTok per i loro incredibili video. Sui social network vengono spesso pubblicati foto e filmati che mostrano l’affetto che due gatti della stessa famiglia nutrono l’uno per l’altro, come ad esempio la gattina Lentil preoccupata per la salute del fratello Goose. Certo, in alcuni casi, i nuovi arrivati dovranno sforzarsi per riuscire a convincere i micetti di casa ad accettarli, ma non appena ci riusciranno i gatti diventeranno inseparabili, come è accaduto a un cucciolo che dopo numerosi tentativi è riuscito a convincere il felino maggiore ad accettarlo. (di Elisabetta Guglielmi)

Impostazioni privacy