Home News Nove cuccioli abbandonati in una scatola: due casi a distanza ravvicinata

Nove cuccioli abbandonati in una scatola: due casi a distanza ravvicinata

Nove cuccioli abbandonati in una scatola. L’ennesimo caso che ha provocato sdegno e preoccupazione tra i residenti

cagnolina in cerca di adozione (Foto facebook)
cagnolina in cerca di adozione (Foto facebook)

Sono stati ritrovati in scatole di cartone sigillate con uno spago, una condizione che gli ha fatto rischiare di non sopravvivere. Stiamo parlando di nove meraviglioso cuccioli lasciati soli al loro destino in provincia di Foggia. Storie diverse che si sono incrociate a poca distanza l’una dall’altra che in realtà vengono concepite come simili nel loro svolgimento. Il primo abbandono è avvenuto il 14 febbraio mentre il secondo nei due giorni successivi.

Potrebbe interessarti anche: Elodie e il meraviglioso gesto verso otto cuccioli abbandonati, la svolta

Nove cuccioli abbandonati in una scatola, l’ennesimo caso che ha suscitato rabbia 

Un'altra dei cuccioli abbandonati (Foto Facebook)
Un’altra dei cuccioli abbandonati (Foto Facebook)

Il primo gruppo era composto da tre cuccioli che sono stati lasciati soli a Casalnuovo Monterotaro in una scatola sigillata con lo spago,vicino ad un cassonetto dell’immondizia. Gli altri invece, sono stati ritrovati a Lucera e condotti al rifugio “Cristina Siena” dell’Enpa Torremaggiore di Foggia. I piccoli erano stretti, “attaccati” gli uni con gli altri. Facevano fatica a respirare ma e se non fossero stati avvistati, non sarebbero riusciti a sopravvivere. Cercavano di farsi forza a vicenda e chissà quanto avranno sofferto lì dentro.

Potrebbe interessarti anche: Due cuccioli abbandonati e lasciati morire: un gesto terribile -VIDEO

L’accaduto ha giustamente suscitato sdegno e rabbia nei residenti e negli utenti del web che hanno appreso la notizia. A tale proposito, la Presidente nazionale Enpa Carla Rocchi ha così commentato l’intera vicenda, esprimendo le sue considerazioni personali: “Buttare via degli esseri viventi come se fossero spazzatura e lasciarli morire di stenti. Come Enpa ci siamo occupati di sterilizzare oltre 50mila animali sparsi tra il Nord e il Sud italia. La sterilizzazione è l’unico metodo per contrastare i casi di abbandono e di uccisione di animali.”

Un fenomeno che continua a ripetersi senza sosta e non tiene conto neanche delle creature più fragili e indifese al mondo. Per fortuna i cuccioli stanno bene ma speriamo che questi casi possano avere al più presto la fine che tutti aspettano.

Auguriamo a questi cagnolini tutta la fortuna di questo mondo.