Home News Catturato un pitone: stava dando la caccia a un gatto – VIDEO

Catturato un pitone: stava dando la caccia a un gatto – VIDEO

CONDIVIDI
(screenshot video)

Tanta paura per una donna thailandese, che si è ritrovata in casa un pitone, pronto a dare la caccia al suo gatto. Protagonista della disavventura una 53enne, Kesinee Jittakit, che stava andando a dormire quando ha fatto la terrificante sorpresa. A questo punto, la Protezione animali thailandese si è vista costretta a intervenire. L’episodio è avvenuto in un’abitazione della provincia di Chachoengsao. La donna era letteralmente terrorizzata dall’enorme pitone, tanto da essere scappata di casa, prima di chiamare la polizia. I soccorritori si sono trovati davanti un pitone lungo tre metri nascosto dietro delle scatole e per loro non si è trattato di un intervento facile.

La Protezione animali ha confermato che il pitone aveva preso di mira il gatto della donna. Quest’ultima ha poi raccontato davvero in preda al terrore per l’accaduto: “E’ stato uno spavento incredibile. Ho ancora paura di dormire in camera da letto, me ne rimango sul divano. Sono solo contenta che il mio gatto ora sia al sicuro e non sia caduto nelle sue grinfie”. I soccorritori intervenuti sul posto hanno detto che la stagione delle piogge dei monsoni probabilmente ha causato la fuga del serpente. Il pitone, in sostanza, si sarebbe allontanato dal suo habitat naturale. Successivamente si è trovato davanti il gattino di Kesinee e lo avrebbe seguito fino a dentro l’abitazione della donna per cercare di catturarlo.

Animali domestici vittime di rettili

Sul web, intanto, è stato caricato un video che documenta la cattura del pitone. Non è una che i pitoni cerchino in animali domestici delle facile prede. Sconcertante, ad esempio, quando accaduto qualche tempo fa in Spagna. Infatti, una donna, residente a Loja, vicino Granada avrebbe dato in pasto al suo pitone, cuccioli di cane e di gatti, di pochi giorni.

Un anno prima, dalla Germania arrivava l’appello di una volontaria, la quale si raccomandava di non dare dei cuccioli ad alcune persone che si descrivevano come volontarie ma che in realtà partecipano ad un traffico illegale. Secondo la volontaria, esisteva un mercato clandestino di animali domestici che finivano in pasto ai rettili. Non le venne dato retta, al contrario di quanto avvenuto successivamente a Granada. Infatti, la donna spagnola è stata denunciata dalla Guardia Civil.

GUARDA VIDEO

GM