Home News Polizia interviene per un cane pericoloso: è un adorabile cucciolo – VIDEO

Polizia interviene per un cane pericoloso: è un adorabile cucciolo – VIDEO

CONDIVIDI
cane pericoloso
(Facebook)

La polizia interviene dopo la chiamata per la presenza di un cane pericoloso: scopre che è un adorabile cucciolo, come dimostrano foto e video.

Dopo aver risposto a una chiamata su un cane pericoloso a Texarkana, in Texas, l’ufficiale Travis Frost ha imparato che non si può sempre giudicare un cane dalla sua razza. Domenica mattina, Frost ha trovato un american staffordshire terrier che alcuni potrebbero trovare intimidatorio seduto sulla veranda di una casa. Ha detto che ha lasciato la portiera della sua auto di pattuglia aperta per poter rientrare rapidamente sul mezzo se il cane lo avesse attaccato. Chiamò il cane e fu sorpreso di vedere il cucciolo trotterellare verso di lui mentre agitava la coda.

La reazione del cane all’arrivo della polizia

L’animale si è fatto un po’ accarezzare dall’agente, poi è balzato in auto. Frost fece alcune foto mentre aspettava che arrivasse un addetto al controllo degli animali. Il cane, di nome Gold, fu in grado di ricongiungersi con il suo proprietario dopo aver scoperto che aveva un microchip. “Mentre dovresti sempre stare attento a qualsiasi cane che non conosci, non dovresti automaticamente presumere che tutti i pitbull [o gli american staffordshire terrier] siano cani cattivi”, ha detto il dipartimento di polizia su Facebook. “Potrebbero essere davvero affettuosi come questo ragazzo stamattina”.

Il cane non era pericoloso: il post su Facebook e le reazioni

Il post pubblicato dalla polizia texana con le foto del cane in auto ha ottenuto quasi 100mila reazioni e oltre 45mila condivisioni. Gli agenti scoprirono che il cane aveva un chip impiantato, ma le informazioni di contatto del proprietario non erano state aggiornate nel sistema. Se le informazioni fossero state aggiornate, sarebbe stato possibile per l’ufficiale di controllo degli animali scansionare immediatamente il chip e contattare il proprietario subito. In tal modo, il cane non avrebbe passato la notte al rifugio. Invece, le indagini per rintracciare il proprietario sono andate avanti per oltre un giorno.

Una curiosità: la polizia aveva scambiato l’american staffordshire terrier per un pitbull e ha dovuto fare un post per scusarsi: “Diverse persone hanno sottolineato che Gold non è in realtà un pitull, ma piuttosto un bulldog americano. Mentre possiamo sapere la differenza tra un Chihuahua e un alano, non sempre conosciamo tutte le sfumature che ci permetterebbero di distinguere tra razze molto più vicine tra loro. Per favore perdonate il nostro errore. Vi assicuriamo che non era intenzionale”.

GUARDA FOTO

GUARDA VIDEO

GM