Home News Quanto costa mantenere un animale domestico

Quanto costa mantenere un animale domestico

Quanto costa mantenere un animale domestico

costo animale domestico

Di fronte al sempre più crescente interesse nei riguardi degli animali domestici entrati a far parte a pieno titolo delle famiglie, Federconsumatori ha condotto un’indagine su quanto incide la spesa per i 4zampe in una famiglia.

L’indagine ha preso in considerazione diversi fattori, tra i quali la specie di animale domestico, i primi anni di vita, le spese iniziali comprensive di spese veterinarie come i primi vaccini o per accogliere l’animale (accessori di vario tipo), l’alimentazione, la toeletta e antiparassitari.

Spese per un cane: secondo l’indagine, il primo anno di vita di un cane arriva a costare dai 1.631,80 ai 2.421,50 euro, mentre negli anni successivi si scende a 1.427 euro per un animale di taglia piccola e 2.159,70 per uno medio/grande.
Spese per un gatto: il felino domestico sarebbe meno impegnativo rispetto ad un cane. Il costo per il primo anno di vita ammonterebbe a 1.152,00 euro per il primo anno di vita e a 873,00 per i successivi.
Spese per un coniglio domestico: secondo le stime di Federconsumatori un coniglio costa di meno alle famiglie. Il primo anno la spesa è stimata a 217, 75 euro e 117 euro per i seguenti.

Quello che ha tenuto a sottolineare Federconsumatori è che anche da un punto di vista economico gli animali da compagnia sono un impegno. Pertanto è fondamentale ponderare l’adozione di un animale domestico che ha delle esigenze e bisogni specifici da non trascurare.

Leggi–> La scelta di un animale domestico: cosa c’è da sapere

Inoltre, evidenza Federconsumatori, le stime sono state effettuare in base ad animali in buona salute che non hanno bisogno di cure specifiche veterinarie o trattamenti particolari anche molto costosi.

“Gli animali da compagnia sono presenti nel 52% delle case italiane. Nel nostro paese sono circa 32 milioni, di cui 7,5 milioni di gatti e 7 milioni di cani. Inoltre, sembrano essere le persone che vivono sole a preferire la presenza in casa di animali domestici. In particolare chi ha affrontato una separazione o un divorzio, e gli anziani”, ha commentato Federconsumatori.

Quello che emerge è molto probabilmente una stima maggiore rispetto al costo reale. Una stima che prende in considerazione tutti costi “sostenibili” ma che possono essere spesso risparmiati.

 

Ti potrebbe interessare–>

Cincillà, Coniglio, Furetto, Criceto, Gerbilli quale piccolo animale domestico scegliere