Home News Ragazzo disabile crea cucce per cani e gatti: così si rende indipendente

Ragazzo disabile crea cucce per cani e gatti: così si rende indipendente

Un ragazzo disabile, esperto conoscitore del legno, crea cucce per animali: così si sostiene e aiuta la famiglia.

giovane falegname
giovane falegname (fonte Facebook)

Non si è fatto frenare dalle sue difficoltà il giovane ragazzo disabile ma, al contrario, ha saputo reinventarsi e superarle. La storia del giovane è davvero esemplare: nonostante le difficoltà che la sua disabilità comporta, il ragazzo ha saputo vedere il bicchiere mezzo pieno e fare della sua passione un lavoro che lo rende indipendente. Il suo gesto non è dettato esclusivamente da un bisogno economico ma dall’amore che il giovane prova nei confronti degli animali. A loro ed al loro benessere, dedica ormai gran parte del suo tempo affinché le cucce siano confortevoli e adatte ad ogni esigenze.

Ragazzo disabile crea cucce per cani e gatti: una scelta speciale

Le cucce di Elias
Le cucce di Elias (fonte Facebook)

Che si tratti di uomini o cuccioli affetti da problemi o disabilità, queste non devono essere un ostacolo. Tutti hanno il diritto di realizzare i propri sogni e, seppur con non poche difficoltà, ognuno deve trovare la propria strada nel mondo. Proprio come ha fatto Elias, il giovane ragazzo disabile che ha deciso di dedicare il suo lavoro agli animali.

LEGGI ANCHE >>> Giovane donna crea case per i cani randagi: gesto nobile

Elias vive a Ciudad Victoria, in Messico, dove ha imparato a conoscere e lavorare il legno. Le sue cucce per cani e gatti erano realizzate per i suoi vicini di casa e vendute ad un prezzo solidale. Nel tempo il giovane ha voluto migliorarsi poiché, lavorare il legno serviva anche a renderlo più bravo nei lavori manuali. Seguendo alcuni corsi al Multiple Attention Center, il giovane è diventato un vero e proprio falegname e le sue cucce, seppur realizzate in economia, sono personalizzate a seconda dell’animale a cui è destinata.

LEGGI ANCHE >>> Bruciate le cucce e le coperte dei gatti randagi: scatta l’indagine

La sua iniziativa ha avuto risonanza anche sui social dove, attraverso il profilo di genitori, parenti e amici, la storia di Elias sta raggiungendo ogni angolo della Terra. Il giovane non ha mollato la presa ed ha voluto fare della sua difficoltà, il suo punto di forza donando amore e attenzione agli amici a quattro zampe.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube