Home News Raro esemplare di macaco tenuto in gabbia: carabinieri sul posto

Raro esemplare di macaco tenuto in gabbia: carabinieri sul posto

Ancora un gesto aberrante all’interno del nostro Paese: un esemplare di macaco giapponese tenuto in gabbia, intervento dei carabinieri. L’animale è stato sequestrato e sottoposto a rigorosi controlli. Non si ferma la detenzione illegale di questi esemplari.

Macaco Giapponese Gabbia Carabinieri
Il macaco giapponese in gabbia (Facebook)

Un piccolo miglioramento lo si vede anche dalle leggi che passano e che vengono approvate in Parlamento, come quella di delegazione Europa che vede il divieto di detenzione e importazione di animali selvatici ed esotici in Italia. Nonostante questo, però, c’è ancora qualcuno che si ostina a commettere degli atti a dir poco raccapriccianti. Non solo detiene animali non consoni al territorio e al clima italiano, ma chiude loro dentro una gabbia in condizioni, igieniche e di benessere psico-fisico, a dir poco pessime. Com’è successo nel caso di un macaco giapponese, esemplare che rappresenta anche una specie in via di estinzione. Fortunatamente i carabinieri del posto sono intervenuti per sincerarsi delle condizioni dell’animale in questione.

Il macaco tenuto in gabbia in pessime condizioni: il tutto accade in un comune di Salerno

Macaco Giapponese Gabbia Carabinieri
Il macaco liberato dai carabinieri (Facebook)

Non ci stancheremo di evidenziare il fatto che, un giusto progresso, contrario alle dinamiche di uno sviluppo sfrenato e senza senso, passa anche per il rispetto verso i nostri amici a quattro zampe. Se non cominciamo col trattare loro nella giusta maniera, allora siamo pur sicuri che progresso non ci sarà.

LEGGI ANCHE >>> Approvata la legge sul divieto d’importazione di animali esotici in Italia

La notizia di oggi riporta un’altra detenzione illegale, all’interno di una struttura del comune di Montecorvino Rovella, in provincia di Salerno. L’esemplare coinvolto è un macaco giapponese, di una specie che rappresenta un grave rischio d’estinzione. A segnalare la detenzione, in un gabbia, è stata la Lega nazionale per la difesa del cane di Salerno.

A quel punto, i carabinieri della zona si sono recati sul posto e hanno trovato ciò che si riportava nella segnalazione: un macaco, solo, tenuto in una gabbia, in pessime condizioni, igieniche e psico-fisiche. Non si capisce bene come l’animale sia arrivato fin dentro la struttura, ma le indagini dei carabinieri specificheranno l’accaduto.

LEGGI ANCHE >>> Torino, la moda degli animali esotici in casa è un danno per tutti

Intanto l’esemplare è stato, dapprima liberato, e poi portato all’interno di una struttura che cercherà di capire le conseguenze avute sulla pelle dell’animale dopo questa lunga e forzata detenzione in gabbia, poi sarà rilasciato in un ambiente protetto che lo accompagnerà nel suo futuro inserimento nell’habitat naturale.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.