Home News Roma: gli sparano due volte, gattino lotta con tutte le sue forze...

Roma: gli sparano due volte, gattino lotta con tutte le sue forze (FOTO)

Vittima della crudeltà dell’uomo, questo gattino lotta dopo che gli sparano due volte. Viene trovato in fin di vita

Miele (Screen Facebook)
Miele (Screen Facebook)

Gli animali che vivono liberi in strada non sono meno meritevoli di amore, ma soprattutto non sono vittime sulle quali l’uomo può accanirsi senza ricevere alcuna conseguenza. Purtroppo molti quattro zampe non hanno una casa, riempiendo le strade in tante città di tutto il mondo.

La storia che vi racconteremo oggi, arriva dalla provincia di Roma, precisamente da Anguillara Sabazia. La piccola vittima della cattiveria dell’uomo è un micino al quale sparano due volte, in tempi differenti, per poi lasciarlo solo a se stesso.

Il felino è stato ritrovato sotto un’auto impossibilitato nel muoversi, non potendo mangiare o difendersi dai pericoli intorno a lui. Non ce l’avrebbe fatta se non fosse stato salvato.

Con il bacino spezzato è stato operato d’urgenza per poter rimuovere il pallino rimasto nel suo corpo e tutte le schegge provocate dalla sua frammentazione. Quando starà meglio, sarà pronto ad amare ed essere amato da una famiglia tutta per lui.

Potrebbe interessarti anche: Cucciolo abbandonato: viene pugnalato e poi investito (VIDEO)

Gli sparano due volte: gattino lotta per la sua vita

Il piccolo Miele (Screen Facebook)
Il piccolo Miele (Screen Facebook)

Purtroppo dobbiamo portare alla vostra attenzione che un nostro concittadino” scrivono sul lungo post per raccontare la storia del gattino Miele sulla loro pagina la ASPA Anguillara Odvla cui crudeltà e vigliaccheria ci lascia senza parole, ha sparato in più occasioni ad un gatto“.

I fatti si sono svolti in zona Stazione ad Anguillara Sabazia, dove il micio è stato salvato.
Trovato sotto un auto, dolorante, incapace di muoversi se non strusciando il suo corpicino, non potendo cercarsi cibo e non potendo difendersi dai mille pericoli intorno a lui, è stato operato d’urgenza per estrarre il pallino, proveniente dalla carabina ad aria compressa che ha sparato per ben due volte sul felino. I colpi sono stati inflitti a distanza di tempo, come ha scoperto il veterinario dalla visita.

Il suo bacino era spezzato e importante è stata l’operazione che ha visto l’apertura sia del dorso che del ventre dell’animale, per poter estrarre sia il pallino stesso che le schegge formate dall’impatto con il debole corpo dell’animale.

Sparare agli animali con una carabina ad aria compressa, oltre che ad essere meschino e vile, provoca negli animali ferite dolorosissime, difficili da poter far guarire, che a volte provocano invalidità, o peggio la morte.

Miele, così il nome dato al gattino dai volontari che si stanno occupando di lui nella struttura, è convalescente e cerca di rimettersi in forze. Il prossimo mese avrà una visita di controllo, dove si spera si possano ricevere buone notizie.

E’ con grandissima amarezza che constatiamo che fra i nostri concittadini si nasconde qualcuno” scrivono sul post “che compie azioni di una crudeltà tanto spaventosa quanto incomprensibile” esternando la preoccupazione per tutti i micini liberi che vivono in quella zona.

Comunicano che l’accaduto è stato presentato all’attenzione della Polizia Locale e Carabinieri, chiedendo anche a chiunque abiti quelle zone di prestare attenzione, per far si che orrori del genere non siano compiuti di nuovo. “Certamente vi terremo informati” concludono così “chiederemo il vostro aiuto per trovargli una casa calda e accogliente con persone che gli vogliano bene“.

Un terribile gesto che non ha però scalfito l’animo combattivo del piccolo Miele, che sta dimostrando con grande forza e coraggio quale combattente lui sia, non dandola vinta all’insignificante essere umano che gli ha provocato tutto questo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube