Home News Sepolta nel fango tenta di salvare i suoi cuccioli. Stormy: Premio Eroe...

Sepolta nel fango tenta di salvare i suoi cuccioli. Stormy: Premio Eroe 2016

CONDIVIDI

stormy

Era sepolto vivo, sotto alle fondamenta di un’abitazione, in un cantiere di costruzioni nella città di Glendale, in Arizona, Stati Uniti. Il cane, un pastore tedesco femmina di nome Stormy è stato ritrovato inghiottito dal fango.

Sul posto sono intervenuti i volontari dell’associazione Saving Paws Rescue AZ che hanno cercato di recuperare Stormy, accorgendosi che quella povera bestiola, in realtà, si stava rifiutando di uscire da sotto alle impalcature nonostante i 41° gradi, perché voleva recuperare i suoi cuccioli.

Secondo la ricostruzione dei fatti, le piogge torrenziali che, nei giorni precedenti si erano abbattute sull’area, avevano ridotto il cantiere una palude e così anche il rifugio che Stormy aveva scelto per mettere al mondo i suoi cuccioli.

Dopo una serie di tentativi, Stormy si è lasciata prendere dai volontari che si sono poi accorti della sua richiesta di aiuto e hanno pertanto iniziato a scavare nel fango per recuperare tutti i cuccioli, fortunatamente ancora vivi.

Una storia che poteva sembrare a lieto fine, considerando che Stormy e i suoi cuccioli sono stati poi accolti nella casa di una volontaria per far in modo affinché questa bellissima madre potesse occuparsi dei suoi cuccioli in tutta serenità.

Ma dopo qualche giorno, Stormy ha iniziato a presentare dei disturbi e dopo un controllo dal veterinario è stata accertata la filaria, un’infezione provocata da un parassita trasmesso tramite punture di zanzare, diffusa nelle zone umide. Una patologia che può essere letale per i cani in quanto i parassiti possono raggiungere 30 cm e si annidano nelle arterie polmonari e nelle sue diramazioni. Successivamente, attraverso i capillari, le larve possono raggiungere il polmone e cuore e diventano adulte in 40 giorni.

Stormy non poteva più allattare i suoi cuccioli e fu ricoverata in una clinica per seguire una terapia, con il rischio di non sopravvivere. Nel frattempo i suoi cuccioli cresciuti sono stati dati in adozione, mentre la povera Stormy continuava a combattere per la vita.

Dopo mesi di trattamento, a gennaio di quest’anno,  la diagnosi è ufficiale accertava che Stormy era completamente guarita. Nel giro di poche settimane ha trovato anche una nuova famiglia, in un allevamento di cavalli, dove ha trovato un compagno, un pastore tedesco maschio di nome Dallas, con il quale è diventata inseparabile.

L’associazione Saving Paws ha poi annunciato sulla sua pagina Facebook che Stormy lo scorso 27 febbraio ha ricevuto il Premio Eroe (Hero Award for Animal Survivor) dall’associazione Friend of Animal Care & Control. Lo stesso premio che anni addietro venne dato ad una gatta straordinaria di nome Scarlet che sfido un incendio per mettere in salvo i suoi cinque cuccioli.