Home News Smarrisce il cane e lo ritrova con due incisioni con le quali...

Smarrisce il cane e lo ritrova con due incisioni con le quali era stato rimosso il microchip

CONDIVIDI

canemicrochip

Una storia rocambolesca di un cane, uno splendido Collie, di nome Prince, scappato dalla casa del suo proprietario durante un nubifragio, in Florida.

Secondo quanto ha raccontato il padrone del cane, Bob Fier in un servizio della mittente americana WPBF, il cane è stato ritrovato a distanza di una settimana con una cicatrice fresca di un intervento chirurgico con il quale gli era stato rimosso il microchip.

Una vicenda irreale in quanto dalla ricostruzione dei fatti è emerso che il cane era stato recuperato da una vicina di casa di Fier, la quale aveva portato l’animale da un veterinario. Tuttavia, il microchip risultava ancora intestato ad un volontario del canile dove Fier aveva adottato Prince e che era venuto a recuperarlo. Dopo aver affisso annunci per strada, per ritrovare il cane, Fier ricevette la chiamata del volontario che aveva recuperato Fier. L’operatore del rifugio aveva però riferito che il cane era di nuovo scomparso dopo che lo aveva preso dal veterinario e che non aveva idea di dove fosse. Una notizia straziante alla quale Fier non volle rassegnarsi e con il supporto di un gruppo di animalisti su Facebook diffuse l’appello per ritrovare Prince.

A distanza di qualche giorno, Fier riceve la chiamata di un negozio di animali dove un individuo aveva portato Prince ed era svanito nel nulla, lasciando il cane nel negozio. Grazie alle fotografie e all’appello diramato sui social, il proprietario del negozio era riuscito a capire che si trattava di Prince e si era messo in contatto con Fier. Dalla descrizione del cane, Fier è certo che si trattava del suo cane, anche se, per un istante aveva dubitato quando il commerciante riferì di una cicatrice sul collo.

Nonostante tutto, Fier si precipitò al negozio e quando Prince lo vide, si mise a correre verso di lui, felice di rivederlo.

Una vicenda avvolta dal mistero anche se per Fier, i fatti parlano chiaro: ovvero, chiunque abbia ritrovato Prince, non aveva intenzione di restituirlo.