Home News Una telefonata alle 4 di notte: “l’abbiamo trovato”, ma la verità è...

Una telefonata alle 4 di notte: “l’abbiamo trovato”, ma la verità è un’altra

Una telefonata alle 4 di notte ha riacceso la speranza: qualcuno aveva trovato Ettore, ma la verità era tutt’altra. Ecco cosa è successo.

cane scomparso scherzo tiktok
Telefonata alle 4 di notte (Pixabay)

Ci sono scherzi e scherzi, quelli divertenti che fanno ridere davvero e quelli inopportuni che non sono per niente simpatici. Una coppia di Rorà, provincia di Torino, è stata vittima proprio di un brutto scherzo, di una telefonata di cattivo gusto arrivata alle 4 di notte. Questa coppia, da lunedì scorso, è alla ricerca del suo cane scomparso e un utente di TikTok si è intromesso nella ricerca.

La verità sulla telefonata: era solo uno scherzo per TikTok

cane scherzo telefono torino
Ettore (Facebook – Elisa Alloa Casale)

Alberto Bondavalli ed Elisa Alloa Casale sono due neosposi che da due anni abitano a Rorà, un piccolo comune in provincia di Torino. Lì vivono con il loro fedele amico a quattro zampe Ettore, il quale ama fare passeggiate all’aperto in mezzo al bosco in solitaria. Tuttavia, lunedì 31 ottobre è uscito a scorrazzare insieme a due cani dei vicini e invece di tornare a casa come sempre, non si è più visto arrivare. Il giorno dopo, dopo estenuanti ricerche, Elisa tramite i social network ha diffuso una foto di Ettore e ne ha denunciato la scomparsa, sperando che anche internet potesse aiutare lei e suo marito.

Ti potrebbe interessare anche >>> L’incredibile storia di una pappagallina e dei gattini da lei adottati (VIDEO)

Dopo averle provate tutte, ecco che il telefono, giovedì, squilla alle 4 di notte. Era un numero sconosciuto ma la coppia ha risposto subito, visto l’allarme dei giorni scorsi. Al telefono erano due ragazzi che affermavano di aver trovato Ettore e per loro notizia non fu più felice. Prima di saltare alla conclusioni però, volevano essere sicuri che fosse lui, perciò avevano chiesto ai ragazzi di inviare una foto tramite WhatsApp. “Volevamo essere sicuri fosse lui ma ci hanno detto che non potevano e che uno di loro non aveva lo smartphone, in realtà non è così raro qui sul territorio. Ci hanno indicato via Fornaci dove c’è l’Ecomuseo“. Così hanno preso la macchina e si sono diretti subito nel luogo indicato, molto plausibile visto che è vicino a dove abita l’amico che possiede i due cani con cui gioca spesso Ettore.

Per rendere la storia credibile, i due ragazzi parlavano anche al cane e avevano chiesto alla coppia di restare al telefono e ad un certo punto i due “hanno chiesto quanto mancasse“. I due pensavano stessero parlando di Ettore e così si sono sfogati, raccontando chi sia il loro cagnolino. Però loro intendevano, quanto mancasse al loro arrivo. Alla risposta dei due minuti, scoppiano le risate all’altro lato del telefono.

Ti potrebbe interessare anche >>> Deve essere operato: il cantante non ci pensa due volte, bisogna farlo

Non è vero niente – si sentono dire – è uno scherzo“. E infatti davanti al luogo dell’incontro non c’era nessuno ad attenderli e loro sono rimasti con le risate in sottofondo. “Ci hanno detto che lo stavano facendo per i loro followers su TikTok, migliaia, perché volevano like“. A quel punto la coppia ha chiuso la chiamata e i ragazzi hanno tentato di richiamare fino alle 5 di mattina. Alberto ed Elisa hanno avvertito amici e coetanei che usano TikTok e Telgram per riuscire a denunciare il fatto. Adesso Ettore è ancora disperso e la coppia si è vista portare via la speranza difronte a questo cattivo scherzo, fatto per avere “mi piace” in più.