Home News Teatro dell’orrore in Francia: teneva una cinquantina di cani in appartamento, in...

Teatro dell’orrore in Francia: teneva una cinquantina di cani in appartamento, in gravi condizioni

CONDIVIDI

Si potrebbe trattare di un’accumulatrice compulsiva, persone instabili, border line, che tendono a riempirsi di oggetti o animali. Nello specifico degli animali, convinti di fare loro del bene, salvandoli dalla strada o da altre situazioni, questi individui non si rendono conto, nella maggior parte dei casi, che in realtà tengono i cani in condizioni di maltrattamento. Si tratta di un fenomeno piuttosto comune e diffuso come emerso tra l’altro da un’indagine sugli accumulatori che solo a Milano sarebbero un centinaio i casi riscontrati in 5 anni.

Il caso esploso in Francia, nel comune di Saint Martin en Haut è sconvolgente per le condizioni in cui sono stati ritrovati una cinquantina di cani, per la precisione 53 esemplari di tutte le razza e di tutte le taglie. Dopo una segnalazione, sul posto si sono presentati gli ispettori della Société Protectrice des Animaux di Lyon. Un’ispettrice chiamata ad effettuare il controllo, arrivata nei pressi dell’abitazione, ha notato un cane in pessime condizioni detenuto in un’automobile parcheggiata. Il povero animale portava una museruola, era legato e aveva un collare post operatorio e verteva in pessime condizioni. A quel punto, è stato chiesto un intervento delle autorità, in quanto la proprietaria si è rifiutata di fare entrare l’ispettore nell’abitazione.

Con le autorità locali, i veterinari e ispettori della società di protezione animali hanno impiegato diverse ore per poter entrare nell’abitazione della donna. All’interno dell’appartamento è stata fatta una scoperta agghiacciante. Le autorità si sono trovate in un salone buio con una quindicina di cani stipati in un salone assieme alla padrona, nel mezzo della sporcizia, escrementi e divani impregnati di urine.

Altri cani erano stipati in delle gabbia da trasporto minuscole, poste le une sulle altre nel bagno mentre tre esemplari deceduti erano in un avanzato stato di decomposizione, lasciati in terrazza.

Molti cani erano così malati che non riuscivano ad alzarsi. In totale 42 cani stati trasferiti presso un rifugio locale mentre altri 11 esemplari sono stati portati presso una clinica veterinaria perché necessitavano cure urgenti.

Tutti i cani erano in condizioni di denutrizione, con diverse patologie, infezioni, handicap di diverso tipo, lesioni più o meno recenti e patologie degenerative come tumori o artrosi. Una scena degli orrori a tutti gli effetti che ha shoccato il personale addetto trovando gli animali nella maggior parte traumatizzati.

Un caso di maltrattamento senza pari, sottolineano gli ispettori intervenuti sul posto, evidenziando che alcuni esemplari erano in uno stato così grave che sono stati soppressi per alleviare la loro sofferenza. Inoltre,