Home News Toelettatore prende cane a calci, il padrone lo difende: “Ha pagato abbastanza”

Toelettatore prende cane a calci, il padrone lo difende: “Ha pagato abbastanza”

CONDIVIDI

Dovrebbe risultare un controsenso ricevere una condanna per maltrattamenti di animali nei confronti di chi con gli animali stessi ci lavora. Ed è proprio quanto accaduto a Lucas van Orden, un toelettatore proveniente dallo stato americano dello Iowa, condannato da un tribunale locale a due anni di libertà vigilata con decorrenza a partire dallo scorso mese di febbraio. Il giovane si era macchiato di un brutto episodio a luglio del 2016, quando all’interno della clinica veterinaria ‘Creature Comfort Veterinary Clinic’ venne sorpreso a colpire con calci molto violenti un cane. Dall’accusa iniziale di negligenza si è passati presto a quella ben più grave di maltrattamenti e crudeltà ingiustificata verso animali indifesi, dopo che una rapida inchiesta aveva fatto emergere ulteriori responsabilità a carico di van Orden.

A quest’ultimo non è rimasto altro da fare se non ammettere di aver commesso il fatto, allo scopo di vedersi alleggerire la pena ed ottenere così gli arresti domiciliari. Il giudice ha però stabilito che il toelettatore dovrà presentarsi regolarmente presso il Dipartimento di Correzione dello Iowa e nel frattempo dovrà mantenere la sua fedina penale pulita, pena la decadenza dei benefit che gli sono stati concessi. Van Orden dovrà anche vedersi con uno psicologo e scontare 40 ore di servizi sociali, oltre a dover sostenere le spese mediche per la cura del cane e risarcire i suoi padroni.

Il quattrozampe, un tenero cucciolo dal bel musetto di nome Jasper, aveva riportato dei segni evidenti dei maltrattamenti subiti, ben visibili sulla propria pancia. Il padrone aveva svelato di sentire il proprio cane piangere dal dolore e di aver notato che i guaiti aumentavano quando provava a sollevarlo: una successiva radiografia svolta dal veterinario aveva portato alla luce la frattura di 4 costole. Ci vogliono quasi 1500 $ di cure mediche per far ristabilire totalmente Jasper, ma a versare questa somma ci penserà l’improvvido van Orden.

E gli stessi proprietari del quattrozampe, che si riprenderà molto presto, hanno riportato su Reddit la parole del toelettatore, che evidentemente ha riflettuto su quanto commesso e si è pentito: “So che quello che ho fatto è sbagliato e ho peggiorato la situazione mentendo al padrone, sono davvero dispiaciuto. Non ho parole per dire quanto mi dispiaccia. Le mie azioni hanno avuto delle conseguenze. Ho perso il lavoro, e come se non bastasse ho anche rovinato l’attività costruita dai miei genitori in 20 anni di lavoro. La gente adesso mi evita e mi disprezza”. Christopher, il proprietario di Jasper, pensa che van Orden abbia pagato abbastanza e si augura che adesso possa reinserirsi al più presto nella società, adesso che è rinsavito.

Per fortuna c’è chi invece sarebbe disposto a sacrificare se stesso pur di garantire la salvezza del proprio amico a quattro zampe.