Home News Turismo killer animali: cucciolo di rara tigre siberiana costretto a fare selfie...

Turismo killer animali: cucciolo di rara tigre siberiana costretto a fare selfie con turisti

CONDIVIDI
sfruttamento animali turismo
Cucciolo di Tigre siberiana sfruttato per selfie

Cucciolo di tigre della Manciuria sfruttato per selfie con turisti

Ancora maltrattamento di animali finalizzato all’intrattenimento. La piccola vittima è un cucciolo di tigre della Manciuria nato nello zoo Siberia Tiger Park di Harbin, nella provincia cinese di Heilongjiang.

La tigre siberiana, conosciuta anche come la tigre della Manciuria, è una delle specie più a rischio estinzione al mondo, con circa 500 esemplari rimasti in natura. Nonostante la preziosità di questa specie, ciò non ha impedito allo zoo di lucrare sul cucciolo.

L’esemplare di poche settimane è stato infatti sfruttato dallo staff del parco per fare guadagni con gli scatti fotografici con i visitatori che a turno posano con il cucciolo in collo, per la modica cifra di 50 yuan, circa 5 euro.

Tuttavia, dalle immagini condivise in rete e riprese dallo stesso Daily Mail, il cucciolo appare evidentemente spaventato.

Un testimone ha riferito che il cucciolo ruggiva e si lamentava continuamente. “Era chiaro che non voleva essere toccato”, ha denunciato la testimone, di nome Liu, pubblicando il video sulla piattaforma asiatica Weibo.

Le immagini ha sollevato un’ondata d’indignazione. “Ero indignata dal comportamento dei turisti e mi sentivo male per il povero cucciolo”. Ha dichiarato la donna al Mailonline, esprimendo rammarico per l’utilizzo del cucciolo in quel modo.

“Dovrebbe essere lasciato con sua madre, non con i turisti “, ha aggiunto la donna.

Molti utenti hanno criticato lo zoo che, all’indomani della polemica, ha sospeso le sedute fotografiche. Lo staff ha poi tenuto a sottolineare che l’animale in alcun modo è stato ferito o maltrattato per le fotografie.

Nonostante le spiegazioni da parte della direzione dello zoo, il dipartimento di tutela della fauna selvatica locale ha avviato un’indagine sulla vicenda.

La tigre siberiana è continuamente minacciata dal bracconaggio e dalla perdita dell’habitat. Ha una vita media di 20 anni e vive tra la Siberia in Russia e la regione nord-orientale della Cina.

Guarda il video

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI