Home News Tutti insieme per Natale: il più grande raduno di pinguini al mondo

Tutti insieme per Natale: il più grande raduno di pinguini al mondo

In un arcipelago vulcanico sub-antartico dell’Oceano Indiano milioni di pinguini si sono ritrovati tutti insieme, in uno spettacolare raduno, giusto in tempo per Natale.

raduno natalizio pinguini insieme
Raduno di pinguini più grande al mondo su una spiaggia delle isole Crozet, un piccolo arcipelago dell’oceano Indiano meridionale (Screenshot foto Facebook – Wild Collection – amoreaquattrozampe.it)

Nell’arcipelago vulcanico delle isole subantartiche Crozet, nell’oceano Indiano (un insieme di piccoli isolotti appartenenti ai Territori Francesi Meridionali) il 22 dicembre scorso milioni di pinguini si sono riuniti tutti insieme in uno spettacolare e incredibile raduno. Tra la punta estrema del Sudafrica e l’Antartide la maggior parte dei i pinguini del mondo sembra che si sia quasi data “appuntamento” per una riunione famigliare giusto in tempo per Natale. Che le isole vulcaniche Crozet fossero luoghi ricchi di pinguini era noto a a tutti gli studiosi, ma non era mai capitato prima che si riunissero così tanti uccelli su un’unica spiaggia.

Natale che passione: il grande raduno di tutti i pinguini del mondo nell’arcipelago vulcanico sub-antartico

Natale pinguini raduno grande
Raduno di pinguini più grande al mondo su una spiaggia delle isole Crozet, un piccolo arcipelago dell’oceano Indiano meridionale: nell’immagine a sinistra i milioni di puntini sono i pinguini ripresi dall’alto; nell’immagine a destra si vede invece un primo piano dei pinguini (Collage screenshot foto Facebook – Wild Collection – amoreaquattrozampe.it)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE TWITTER

Le isole Crozet sono il regno di uccelli marini, foche, pinguini ed elefanti marini. Disabitate completamente dagli esseri umani, tranne un paio di isolotti occupati dai ricercatori e biologi marini, le isole sono ampi spazi incontaminati e meravigliosi in grado di offrire protezione e riparo a numerosi esseri viventi, ma mai a così tanti come è accaduto pochi giorni fa. La vegetazione autoctona, e soprattutto i leoni marini, si sono trovati in poche ore circondati da circa 6 milioni di pinguini.

Ti potrebbe interessare anche >>> Un’amicizia lunga 11 anni e 8.000 chilometri: la riconoscenza del pinguino Dindim (VIDEO)

Le meravigliose immagini del raduno di pinguini non devono trarre però in inganno: non attestano purtroppo una ripresa della specie, che rimane in pericolo di estinzione. I pinguini, la cui sopravvivenza è costantemente minacciata dai cambiamenti climatici, sono stati recentemente inseriti tra le specie protette. Molti di questi innumerevoli uccelli radunatisi sono pinguini “dalla fronte dorata”, riconoscibili da una sorta di ciuffo di un giallo intenso. La maggior parte di uccelli sulle isole è però rappresentata dai pinguini reali.

Ti potrebbe interessare anche >>> Pinguino imperatore inserito tra le specie protette minacciate di estinzione

Il pinguino reale (nome scientifico Aptenodytes patagonicus), molto simile al pinguino Imperatore (Aptenodytes forsteri) dal quale però si differenzia per le dimensioni più ridotte, è da sempre il padrone indiscusso delle isole Crozet. Sull’arcipelago vulcanico sono state documentate quattro specie riproduttive di pinguini, con un numero complessivo di 2.000.000 di coppie di pinguini fronte dorata o macaroni (Eudyptes chrysolophus); 750.000 coppie di pinguini reali (Aptenodytes patagonicus); 150.000 coppie di pinguini saltarocce (Eudyptes chrysocome); 5.000 coppie di pinguini Papua (Pygoscelis papua). Le isole Crozet sono state nominate area di conservazione naturale già nel 1939, ma il numero dei pinguini sta diminuendo sempre di più negli ultimi anni. Per poter assistere ad altri raduni “natalizi” del genere è necessario che il declino della specie di pinguini si arresti il prima possibile.

(di Elisabetta Guglielmi)