Home News Ubriaco picchia ripetutamente il cane: individuato grazie al circuito di videosorveglianza

Ubriaco picchia ripetutamente il cane: individuato grazie al circuito di videosorveglianza

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@screen shot video

Era ubriaco, seduto in una terrazza all’esterno di un pub a Lewes, nell’East Sussex, Regno Unito e se l’è presa violentemente con il proprio cane. Il giovane ragazzo è stato però inchiodato dal circuito di video sorveglianza. E’ stata la stessa proprietaria del locale, Trudy Funnell, a condividere il video, chiedendo a chiunque informazioni utili a individuare il ragazzo. Il filmato ha generato una vera e propria caccia all’uomo anche in rete, sui social, mentre la Rspca, la società di protezione animali aveva presentato subito una denuncia all’indomani della diffusione del filmato, lo scorso 13 aprile.

Dopo diverse segnalazioni pervenute da decine di persone che hanno segnalato alla polizia locale l’identità del ragazzo, la polizia è riuscita ad individuarlo.

Daniel McCreedy, un giovane uomo di 33 anni, è stato arrestato e denunciato per maltrattamento di animali. Proprio in questi giorni si sta svolgendo il processo per il quale si attende la sentenza prevista il prossimo 25 agosto. Il giovane che ha ammesso le sue colpe rischia il carcere.

Secondo quando ricostruito dall’accusa, il giovane per oltre una quindicina di minuti avrebbe preso di mira il cane, un bellissimo incrocio con un Stattfordshire terrier. Nell’ambito del processo, l’accusa ha portato il parere di diversi esperti per dimostrare che il comportamento del ragazzo ha provocato dolore e sofferenza all’animale.

Nella sua testimonianza, la stessa proprietaria del locale ha dichiarato di essersi sentita in colpa di aver lasciato quel povero cane in balia di quell’uomo: “Per ben quattro volte si è alzato per andarlo ad infastidire. Lo ha colpito una trentina di volte e per ben due volte ha versato della birra sulla testa dell’animale”.

Documentare e segnalare i maltrattamenti per rendere giustizia

Un’altra vicenda simili è stata registrata recentemente in Canada a Toronto. Una donna è stata ripresa in metropolitana mentre maltrattava il suo cane. La giovane proprietaria dell’animale, evidentemente alterata da sostanze stupefacenti, indisturbata ha proseguito per diversi minuti, infierendo sul cagnolino di taglia medio piccola. Ad un certo punto, un passeggero esasperato dal comportamento della donna è andato in difesa del cane, contribuendo a fermare la tortura. Il filmato, diramato sui social è stato fondamentale per le forze dell’ordine che sono riuscite a risalire alla donna. Il cane è stato sequestrato e messo al sicuro, mentre la proprietaria dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamento animali.

C.D.