Home News Ucraina: famiglie in fuga con i loro animali del cuore (FOTO)

Ucraina: famiglie in fuga con i loro animali del cuore (FOTO)

Ucraina: le famiglie sono in fuga dal paese ma non lasciano indietro gli animali. La fuga dalla guerra non fa dimenticare l’amore per loro 

Cittadini che cercano di abbandonare l'Ucraina (Screen Facebook)
Cittadini che cercano di abbandonare l’Ucraina (Screen Facebook)

Ucraina 2022, la guerra invade le strade del paese. Dopo due anni nei quali in molti erano certi che una pandemia avrebbe visto l’essere umano uscirne migliore, ci ritroviamo a capire che purtroppo l’uomo non impara mai. Non importa dove sia la ragione, da quale parte si trovi il giusto o chi possa essere il più forte, la guerra porta solo morte e la realizzazione che ancora una volta, gli interessi politici ed economici, siano più importanti del benessere del popolo.

Mentre si decide da che parte stare, le persone perdono le case, la loro quotidianità, la felicità e soprattutto la vita. Avremmo dovuto lasciare un mondo migliore ai bambini, ma abbiamo fallito miseramente. Internet è il luogo dove si possono vedere video e foto strazianti di quello che sta accadendo.

A seguito dell’operazione militare speciale da parte del Presidente russo Vladimir Putin, dalle prime ore del 24 febbraio 2022, molti i cittadini che cercano di uscire dal paese, alla ricerca di riparo.

Le immagini vedono mamme che prendono i bambini e pochi beni necessari e si avviano verso la ricerca della sicurezza. Insieme a loro anche gli amici animali, che non vengono lasciati indietro.

Potrebbe interessarti anche: Ucraina la guerra devasta la fauna selvatica: tutti sono in pericolo

Ucraina: le famiglie in fuga dalla guerra con bambini e animali

Cucciolo zona di guerra (Screen Facebook)
Cucciolo zona di guerra (Screen Facebook)

La guerra non restaura diritti, ridefinisce poteriHannah Arendt. Si va in guerra per politica e per denaro, chi ci rimette sono persone innocenti che si ritrovano in mezzo ad un conflitto del quale saranno loro a pagarne il prezzo.

Ascoltare il rumore delle sirene che annunciano un imminente attacco è straziante. Suoni, sensazioni, paure che si pensavano essere rilegate in un lontano passato. Sono trascorsi appena 75 anni e l’Europa è di nuovo terreno di lotte. Le persone fuggono. Immagini che stringono il cuore che arrivano dall’Ucraina, dove donne con l’indispensabile, portano via bambini e con loro anche gli amici animali.

La mente ha paura, ma il cuore cerca di salvare i cari. Alcuni animali senza gabbiette o collari, dimostrazione che si siano mossi in fretta, pensando solo a salvare la propria vita e quella di chi più si ama.

Commuove sapere che gli amici pelosetti non siano stati lasciati indietro, ma come parte della famiglia, vengano portati anche loro verso la speranza di un posto sicuro e lontano dagli scontri.

Le foto postate sui social mostrano famiglie che tenendo strette le manine dei bambini, tengono in braccio anche i cuccioli, che spaesati come i loro piccoli amici non capiscono cosa stia accadendo intorno a loro.

Gatti chiusi nei loro trasportini, chi tra le braccia, portati stretti cercando di dare loro un conforto che probabilmente non prova neanche il genitore che cerca di tranquillizzare.

O ancora chi si ritrova tra le macerie di quella che un tempo era la propria vita, cercando conforto nel caldo affetto del proprio amico a quattro zampe. Momenti che spezzano il cuore per i quali, dopo aver ancora una volta fallito, resta solo da chiedere scusa a tutti gli innocenti per non averli protetti dagli orrori dei quali l’uomo è capace.