Home News Caccia la sorella incinta da casa quando le fa sparire il cane

Caccia la sorella incinta da casa quando le fa sparire il cane

La convivenza non è mai semplice, una donna caccia di casa la sorella incinta dopo che quest’ultima le fa sparire il cane

Husky bacia pancione donna incinta (Screen Pinterest)
Husky bacia pancione donna incinta (Screen Pinterest)

Si dice che il mondo sia bello perché vario. Non tutti abbiamo le stesse idee, vediamo le cose allo stesso modo o ci comportiamo in ugual modo. Fino a che c’è rispetto per gli altri ognuno è libero di fare ciò che vuole. Partendo da questo, è facile affermare che non tutti amino gli animali. Chi per paura, chi proprio per scelta, non tutte le persone hanno piacere a condividere la propria vita con un pelosetto, o in generale farsi piacere gli animali. Non è una colpa, basta sempre che questo sentimento non sfoci in cattiveria e violenza.

Altre persone invece non vedono al di là del proprio naso e a prescindere da cosa sia vero o meno, portano avanti la propria idea fregandosene della realtà o delle conseguenze.
Una storia che ha scaturito un numeroso commentare da parte degli utenti, quella di due sorelle divise da un Husky.

Una ragazza incinta va a vivere a casa della sorella che condivide la casa con un adorabile quattro zampe. La prima crede che il pelosetto possa essere un pericolo per il nascituro e chiede così alla parente di sbarazzarsi di lui. La sorella non ha la minima intenzione di abbandonare o dare via il suo cucciolo.

La vicenda raggiunge il suo culmine, quando la proprietaria di casa si vede costretta a cacciare la sorella incinta dopo che lei fa sparire il cane.
Scopriamo di più sull’accaduto.

Potrebbe interessarti anche: L’orango si avvicina per baciare il pancione della donna (VIDEO)

Fa sparire il suo cane, donna caccia di casa la sorella incinta

Bacio al dolcissimo Husky (Screen Pinterest)
Bacio al dolcissimo Husky (Screen Pinterest)

Una ragazza si lascia con il suo fidanzato con il quale viveva, senza lavoro o soldi da parte e con una pandemia in corso, chiede ospitalità alla sorella. Quest’ultima la accoglie a patto che a fine dell’emergenza avrebbe trovato un posto tutto suo. Inoltre a vivere con loro un bellissimo e dolcissimo Husky.

Dopo qualche mese la ragazza scopre di essere incinta ed inizia a portare avanti la sua idea che il cucciolo possa essere pericoloso per il nascituro, così chiede alla parente di liberarsi di lui. Ovviamente la sorella non ne vuole neanche parlare: il quattro zampe non andrà da nessuna parte.

La situazione non si era calmata, ma la proprietaria di casa aveva un impegno lavorativo che l’avrebbe portata lontana per circa due settimane. Non lascia nessun impegno alla temporanea coinquilina, in quanto ha un grande giardino, un dispenser per cibo e acqua automatico e il pelosetto sa come comportarsi.

Al suo ritorno però la paura l’ha attesa sulla porta: l’Husky era scomparso. Non poteva crede a quello che stava vivendo e quando ha chiesto alla sorella che fine avesse fatto, lei le risponde di non saperne nulla.

Non credendole e in preda al panico, cerca informazioni dai vicini che le comunicano che l’ultima volta che il cucciolo fosse stato visto era in compagnia della sorella. Dato che la parente fosse senza soldi, la donna ha pensato di controllare la sua applicazione per il trasporto con auto, trovando una corsa fuori città.

Raggiunto il posto e chiedendo informazioni, ha ritrovato il suo amico a quattro zampe, tenuto da un ristoratore che lo aveva visto mentre veniva abbandonato da una donna incinta legandolo ad una ringhiera.

Pagando una somma in denaro la donna riesce a riprendere con se il suo amato pelosetto.
Tornata a casa furiosa caccia la sorella incinta, colpevole di aver tentano di far sparire il suo cane.

Lasciandole i soldi per pagarsi un albergo per qualche giorno e per procurarsi i beni di prima necessità, la allontana dalla sua dimora. Racconta al sua storia sul social Reddit, dove chiede se il suo comportamento fosse sbagliato, preferendo il cane alla sorella, spiegando però che le azioni di quest’ultima fossero imperdonabili e che non ce l’avrebbe mai fatta a vedere il suo cucciolo soffrire perché allontanato dalla sua casa e da lei.

Gli utenti si schierano per la maggioranza dalla sua parte, spiegando anche che con le dovute attenzioni il cane non avrebbe costituito un pericolo per il nascituro. Racconta anche che la sua famiglia l’ha allontanata essendo molto all’antica e non riescono a comprendere l’amore che può donare un animale.

Grazie alle parole di conforto ricevute, si sente sollevata, ma soprattutto le basta guardare gli occhietti felici del suo amico a quattro zampe, per sapere di aver fatto la cosa giusta non abbandonandolo perché il suo amore non ha limiti.