Home News Un pitbull e il suo amico maiale: una coppia in fuga

Un pitbull e il suo amico maiale: una coppia in fuga

CONDIVIDI
Il pitbull Apollo e il maiale Grizzly

Diverse segnalazioni hanno davvero disorientato le forze dell’ordine di Fontana, in California: “Ho visto un cane e un maiale in strada”, erano le chiamate che arrivavano. I poliziotti, ovviamente, non hanno dato troppo peso alla cosa. Almeno finché non hanno trovato davvero il pitbull Apollo e il suo inseparabile amico, il maialino Grizzly. I due animali erano scappati di casa e la loro proprietario era a dir poco preoccupata.

Le forze dell’ordine hanno trovato Apollo e Grizzly mentre riposavano su un prato, attirando l’attenzione soprattutto dei più piccini. Ma se il cane si è lasciato acciuffare senza colpo ferire, il suo amico maiale ha tentato la fuga. Solo dopo, trovatosi solo, ha deciso di arrendersi. Michelle Aviña, la loro proprietaria, ha raccontato: “Qualcuno ha lasciato la nostra porta laterale aperta e sono usciti. Di solito rimangono in cortile, credo che si siano sentiti avventurosi quella mattina”. La donna non riesce a spiegarsi il perché della loro fuga: “Mangiano insieme, dormono insieme e scavano buche insieme. Ovunque sia Apollo, Grizzly è dietro di lui”.

Il dalmata che adottò l’agnellino

Nei giorni scorsi, vi abbiamo raccontato una storia straordinaria che arriva da Barossa Valley, in Australia. Qui un agnello nato maculato è stato rifiutato dal suo gregge, per poi essere “adottato” da una dalmata. Gli agnelli dunque non vengono adottati solo per salvarli dal macello, come nel periodo che ha preceduto la Santa Pasqua ha fatto qualche politico italiano anche quest’anno, sposando alcune campagne specifiche, ma diventano protagonisti di belle storie d’affetto, amore e amicizia.

Il povero agnello nato a pois infatti ha avuto la fortuna di incontrare quella dalmata sulla sua strada, che lo ha trattato con lo stesso amore con il quale si tratta un figlio. Lo ha accolto e insieme i due giocano e si rilassano al sole. La dalmata e l’agnellino, seppur di razze diverse, stanno scambiandosi affetto reciproco, un piccolo miracolo soprattutto se si parla di animali di razze così diverse.

Non sembrano esserci dubbi sul fatto che la dalmata abbia sprigionato il proprio istinto materno, trattando l’agnello come un figlio, attratta da quelle macchie. La vicenda si è svolta in Australia nella fattoria di Julie Bolton: lei stessa ha racconto di questa strana coppia così affiatata e così amorevole.

Grace, Bob e Jake

Non è raro trovare dei legami particolari tra animali appartenenti a specie diverse. Straordinarie le immagini condivise da Lydia DesRoche, un’addestratrice di Hollywood, nota per i suoi ratti addomesticati, che ha accolto un tenero coniglio bianco nella sua casa. L’esemplare di nome Bob è approdato in un santuario gestito da un amico della DesRoche. Quando quest’ultima si è recata presso al santuario, il simpatico Bob è scappato dal suo recinto e andando incontro all’addestratrice. Da quel momento è scattato un colpo di fulmine e la DesRoches ha fatto un tentativo: quello di accogliere Bob a casa sua, in compagnia dei ratti.

L’addestratrice ha raccontato che il piccolo coniglio fino dal suo arrivo ha mostrato tutto il suo carattere più stravagante anche se evitava il contatto con i ratti di casa, nello specifico Petunia, un esemplare che fin dall’inizio si è trovato al suo agio, arrivando a rubare del cibo al coniglio. Con il passare dei giorni, Bob si è ambientato, fino ad avvicinarsi lui stesso ai ratti.

Dopo questa prima prova, Bob è stato confrontato con un altro ospite di Lydia: Grace, una dolce jack russell che presto ha saputo conquistare la fiducia del coniglio, invitandolo a giocare. L’addestratrice, ricorda di essere tornata un giorno a casa e di aver trovato Grace e il piccolo Bob sul letto, l’uno a fianco all’altro, intenti a spiccare un riposino. Una scena davvero commuovente. Da quel momento, i due esemplari hanno stabilito un equilibrio che si basa sul gioco e sul reciproco rispetto.

 

GM