Home News Un uomo sfama i randagi e salva la vita ad un cane...

Un uomo sfama i randagi e salva la vita ad un cane anziano: i gesti nobili

Un uomo sfama i randagi e salva la vita ad un cane anziano. Una storia piena di altruismo e bellezza, tutta da condividere

Cane mangia il cibo (Foto Pixabay)
Cane mangia il cibo (Foto Pixabay)

Un’azione generosa che lascia un segno dentro l’animo di chi l’ascolta. Un pensiero rivolto alle creature più fragili che hanno bisogno di sostegno fisico e morale. E’ la storia di un uomo di nome Luca P. che ogni giorno si reca a Borgo Incoronata per offrire i croccantini ai cani che vivono lì da tanto tempo. Luca ha fatto questo quotidianamente, durante il ritorno da scuola, ma un giorno si è accorto che il cane anziano di nome Nero non era presente. Insospettito, lo ha cercato e ha fatto un’amara scoperta.

Potrebbe interessarti anche: Record di adozioni per una famiglia: 20 cani randagi trovano una casa – VIDEO

Un uomo sfama i randagi e salva la vita ad un cane anziano 

La gioia di un cane randagio (foto Pixabay)
La gioia di un cane randagio (foto Pixabay

Il quattro zampe quel giorno non era ad attenderlo, come fa spesso, per fargli le feste. E’ bastato l’attimo e il volontario si è trovato di fronte ad una scena che non avrebbe mai voluto vedere. Un momento terribile che avrebbe potuto rivelasi fatale se non avesse girato lo sguardo per cercare il pelosetto.  Quest’ultimo era capovolto sotto il marciapiede e aveva una zampa gonfia come un pallone. Si vedeva che le sue condizioni di salute erano critiche e non c’era altro tempo da perdere. Luca allora, decide di contattare prontamente i vigili urbani di Foggia i quali si sono messi in contatto con l’Asl veterinaria. Il pelosetto è stato immediatamente condotto nella struttura dove gli sono state date le cure di cui aveva bisogno. “L’asl veterinaria ha mandato il dottor Ricucci al quale va il mio ringraziamento per essere intervenuto in tempi rapidi” ha commendato l’autore del salvataggio.

Potrebbe interessarti anche: I tubi installati in città per dare acqua e cibo ai cani randagi

L’attenzione e la cura quotidiana che quest’uomo riserva ai randagi è servito non solo per sfamare chi ne aveva bisogno ma anche per salvare la vita al cane anziano che stava soffrendo.

Un grande gesto che dimostra come anche le azioni semplici e più piccole hanno un grande valore. Se Luca non fosse intervenuto, chissà cosa ne sarebbe stato del cane. La tempestività e l’immensa generosità sono due grandi qualità che spesso sono le artefici di un piccolo miracolo.

Nero ti sarà sempre grato, come lo siamo noi.

 

Benedicta Felice