Home News Volontari ucraini impegnati a liberare i gatti colpiti dalle esplosioni – FOTO

Volontari ucraini impegnati a liberare i gatti colpiti dalle esplosioni – FOTO

Il solidale gesto dei volontari ucraini che ogni giorno si impegnano a liberare i gatti che restano intrappolati nelle macerie.

volontari salvano gatti in ucraina
Gatti in ucraina (Instagram)

In questi terribili giorni di guerra infiniti tra l’Ucraina e la Russia, nessuno deve essere dimenticato che si tratti di persone malate o animali. Mentre le organizzazioni internazionali si stanno impegnando ad accogliere ai confini le famiglie di rifugiati ed i loro animali, sul posto in Ucraina ci sono ancora moltissimi volontari che stanno aiutando i civili e gli animali rimasti nel paese. L’associazione Zoopatrulkyiv è una di queste ed è composta da volontari che ha esattamente questo scopo. Se ne vanno in giro per quartieri distrutti di Kyiv e dintorni, liberando i gatti rimasti nelle case che sono state abbandonate da persone sfuggite al conflitto o morte durante gli attacchi militari.

La distruzione della guerra: gatti salvati dai volontari ucraini

Gatti e Ucraina
Gatto salvato dalla guerra (Instagram)

L’associazione Zoopatrulkyiv sta svolgendo un lavoro straordinario in questo periodo. I volontari difatti mettono a rischio la propria vita per salvare i felini che sono rimasti bloccati nelle case disabitate nei dintorni della capitale ucraina e nella stessa Kyiv. Sono accompagnati da uomini armati pronti a difenderli in caso di attacco. Si recano in quelle che una volta erano case, per mettere in salvo gli animali, nutrirli e cercando poi di farli ricongiungere con le loro famiglie. Una operazione decisamente rischiosa e per nulla semplice, ma che non si ferma nemmeno con il richiamo delle sirene di allarme.

Ti potrebbe interessare anche >>> Dall’Ucraina alla Polonia, gli animali dello zoo sono in salvo

Non è neanche semplice fare irruzione in queste case poiché spesso si tratta di porte blindate. In altri casi invece di veri e propri fori nei muri o spesso porte che sono state già forzate. L’associazione condivide sui social tutti gli aggiornamenti sugli animali recuperati, il loro stato di salute, sperando che i loro proprietari possano riconoscere gli animale e così mettersi in contatto. Molte sono le commoventi foto degli ucraini che riabbracciano i loro amati animali, come il bimbo che ha ritrovato il suo gattino al confine con la Polonia.

Ti potrebbe interessare anche >>> Donna percorre 17 km con il suo cane per scappare dalla guerra

I salvataggi continuano tutt’oggi e fino adesso, 9 sono stati i gatti salvati dagli appartamenti abbandonati e 40 i cani sfamati. Nei post condivisi sui social, l’associazione ha specificato fermamente che non accetta donazioni in denaro, ma solo altri volontari per continuare a salvare quanti più animali possibili.