Home News Dall’Ucraina alla Polonia, gli animali dello zoo sono in salvo

Dall’Ucraina alla Polonia, gli animali dello zoo sono in salvo

L’incredibile intervento dei volontari che hanno portato in salvo gli animali dello zoo di Kyiv in Ucraina e li hanno portati al sicuro.

Animali zoo in Ucraina in salzo
Leonessa pronta a partire (Facebook)

Le conseguenza della guerra tra Ucraina e Russa non hanno conseguenze solo per noi ma le hanno anche per tutti gli animali. Mentre l’avanzata russa continua, in Ucraina l’associazione Save Wild della capitale sta cercando di portare in salvo più animali possibili dallo zoo di Kyiv. L’intento era di trasferire gli animali presso le strutture dello zoo di Poznań in Polonia, i quali si erano resi disponibili. Con non poche difficoltà, le ultime notizie arrivate tramite i social affermano che gli animali stanno bene.

I volontari portano in salvo gli animali dello zoo fuori dall’Ucraina

animali zoo Ucraina salvati
Scimmietta (Facebook)

Quando i primi camion che portavano in salvo gli animali sono partiti, erano giunte notizie che le truppe russe li avevano fermati. Lo zoo polacco infatti, tramite un post di facebbok, ha fatto sapere che aveva perso le speranze, anche perché avevano perso i contatti. Tuttavia, i camion ce l’hanno fatta a passare il blocco e leoni, tigri, caracal e altri animali sono fortunatamente in salvo e arrivati in Polonia. Lo zoo fa sapere tramite i suoi canali social che gli animali sono stanchi per il viaggio ma sani e salvi.

Ti potrebbe interessare anche >>>  Maggie, il cane evaso per rasserenare i cuccioli: il gesto è commovente

Lo zoo di Poznań sta lavorando duramente insieme ad altre strutture e atre associazioni animaliste ucraine, per evacuare il maggior numero possibile di animali. Ad oggi a causa dei bombardamenti più frequenti, le operazioni si sono rese più difficili e presso lo zoo di Kyiv sono rimasti ancora parecchi animali.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cucciolo di cane prevede gli attacchi dell’esercito russo

La situazione è molto critica in tutto l’Ucraina. Anche i rifugi per animali stanno lottando ogni giorno contro questa emergenza. Cibo e medicinali scarseggiano a causa del numero di cani, gatti e altri animali domestici abbandonati dalle loro famiglie. E questo nonostante diversi Paesi europei abbiano già dato il via libera all’accesso anche per gli animali domestici privi di documentazione. (Lisa Girello)