Home News Cucciolo di cane prevede gli attacchi dell’esercito russo

Cucciolo di cane prevede gli attacchi dell’esercito russo

Lo straordinario cucciolo di cane che prevede gli attacchi nemici dell’esercito russo. Il suo nome è Bayraktar ed ecco il suo segreto.

guerra ucraina cucciolo di cane
Cucciolo che prevede gli attacchi (Facebbok)

Il pastore tedesco è una razza che, oltre da compagnia, è noto per essere addestrato come cane poliziotto grazie alla sua indole genetica. Il nome del piccolo protagonista in questione è Bayraktar e ha la capacità di fiutare in anticipo l’attacco da parte dei nemici russi, prima ancora che possa essere individuato dalle persone e dalla loro tecnologia. La storia ha fatto il giro dei social grazie al racconto della polizia ucraina.

Cucciolo di cane possiede la capacità di prevedere attacchi nemici

cane fiuta bombardamenti
Ucraina devastata (Facebook)

La polizia ucraina è molto fiera del suo piccolo amico a quattro zampe, tanto che ne ha cantato le lodi sui social media. Il cucciolo di Pastore tedesco è nato nel centro cinofilo della polizia, e se non fosse scoppiata la guerra, sarebbe stato addestrato per diventare un cane cinofilo antidroga o per il controllo delle strade. Invece è stato catapultato nel conflitto, ma si è rivelato un grandissimo aiuto.

Ti potrebbe interessare anche >>> Dopo una settimana, il gatto viene estratto vivo dalle macerie (VIDEO)

Non solo la vita delle persone è cambiata, anche quella degli animali è stata sconvolta dall’inizio del conflitto. Il piccolo Pastore è sceso in prima linea insieme ai soldati ucraini e oltre a dare un alto valore emotivo, è diventato il loro porta fortuna. Tramite la pagina di facebook la polizia ucraina racconta che qualche tempo prima dell’inizio delle esplosioni comincia ad abbaiare con forza e non smette fino a quando l’azione nemica non è terminata.

Ti potrebbe interessare anche >>> Guerra in Ucraina : addestratore cinofilo fucilato dalla Russia con i suoi cani

A essere colpiti, in questo conflitto, sono anche gli animali e ogni giorno i social raccontano storie di come vengano abbandonati o di come cani e gatti aiutino a sostenere il morale delle persone. I social, oggigiorno e soprattutto per i giovani, sono diventati la più grande fonte di informazione e viaggiano alla velocità della luce. Infatti oramai, la guerra oltre che fisica è diventata virtuale. (Lisa Girello)