Home News Scandalo nello zoo: nella gabbia c’è un cane Golden Retriever – VIDEO

Scandalo nello zoo: nella gabbia c’è un cane Golden Retriever – VIDEO

Un vero e proprio scandalo quello trovato, e poi filmato attraverso un video, all’interno di uno zoo: nella gabbia c’è un cane Golden Retriever. Una clip che ci induce ancora una volta a una profonda riflessione al di là, anche, dell’atto in sé.

Cane Golden Retriever Gabbia Zoo
Il Golden Retriever dentro la gabbia dello zoo (Screenshot Video YouTube)

Ancora non abbiamo imparato nulla per quanto concerne il rispetto verso la vita altrui. In ogni parte del mondo accadono, continuamente, soprusi inimmaginabili. Questo perché l’essere umano, sentendosi il padrone del mondo, non riesce a sviluppare un’empatia tale da capire cosa è giusto o sbagliato. Perché in alcuni casi non si può stare lì nemmeno a sindacalizzare. Com’è accaduto in uno zoo cinese, ove nella gabbia di un leone è stato trovato un cane Golden Retriever. Un fatto davvero grave, che apre non una, ma ben due riflessioni da compiere.

Nello zoo c’è un cane nella gabbia del leone: ma il vero scandalo qual è?

Cane Golden Retriever Gabbia Zoo
Il Golden Retriever con la testa bassa in gabbia (Screenshot Video YouTube)

Alcune volte, le domande da porsi sono così tante che evitiamo di farle, a noi stessi e agli altri. Ma arriva un momento in cui girare la testa dall’altro late equivale ad assecondare il sopruso in atto, come quello andato in scena in uno zoo cinese della provincia di Sichuan, ove un cane di razza Golden Retriever è stato filmato all’interno di una “gabbia per leoni”.

LEGGI ANCHE >>> È morto Inji, l’orango più anziano al mondo: 60 anni in uno zoo

La prima riflessione da fare è quella sul povero cucciolo chiuso in gabbia, in un posto assai rischioso e non consono alla sua crescita. Qualcuno si è giustificato dicendo che i leoni non c’erano e che il cane era stato “parcheggiato” lì dal suo padrone, in attesa di essere portato via.

E già questa scusa è stata sentita altre volte, in occasioni in cui negli zoo esistono o esistevano situazioni deprimenti, chiuse per sempre grazie ai sigilli messi all’entrata dello zoo stesso. Ma oltre l’indignazione, che ci caratterizza molto come specie, dobbiamo andare oltre.

LEGGI ANCHE >>> Il leone Ombra, ridotto pelle e ossa in uno zoo: combatte per rimanere in vita

Se vedere un cane in un gabbia è qualcosa che ci fa accapponare la pelle, vedere un leone non è la stessa cosa? Il padre del bambino che ha ripreso la scena si è indignato nel vedere quel cucciolo lì dentro, e questo è già un passo avanti. Ma la domanda, con la quale possiamo anche concludere questo articolo, è la seguente: perché portare un bambino all’interno di una struttura dove sono rinchiusi gli animali? O meglio: perché pagare il biglietto e continuare a finanziare certi posti?

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.