Home Pets & Kids Animali che popolano le spiagge nel mondo: specie amanti delle coste

Animali che popolano le spiagge nel mondo: specie amanti delle coste

Animali che popolano le spiagge del mondo: piccoli e grandi esseri che siamo abituati a vedere su scogli e su bagnasciuga delle coste.

iguana marina
(Foto AdobeStock)

Si tratta di animali in grado, molto spesso, di poter vivere sulla spiaggia come anche in acqua, a seconda delle necessità.

Vediamo quali sono i principali animali che popolano le spiagge e quali sono le loro principali caratteristiche.

Animali che popolano le spiagge

Gli animali che popolano la spiaggia, specie che si sono adattate alle maree, ai venti, alle turbolenze e alla salinità dell’acqua.

Mammiferi, uccelli, rettili e molluschi presenti in questo paesaggio.

Ecco l’elenco dei principali animali che popolano le spiagge:

  • Tartaruga marina
  • Foca
  • Chitoni
  • Gabbiano
  • Iguane marine

Tartaruga marina

La tartaruga marina, vive per lo più in acqua, ma la femmina depone le uova sulla spiaggia mentre il maschio non esce mai dall’acqua.

tartaruga marina
(Foto AdobeStock)

La femmina, infatti, prepara una grande buca e poi vi depone fino a 100 uova, dopodiché la ricopre con la sabbia e rientra in acqua.

La tartaruga marina vive in tutti gli oceani (tranne le regioni polari) ed è famosa per le lunghe migrazioni che è in grado di percorrere.

La specie Caretta caretta della famiglia Cheloniidae, è la tartaruga marina comune d’acqua salata, diffusa nei mari e negli oceani temperati e tropicali.

È una specie carnivora che si nutre di meduse, pesci, crostacei e molluschi.

Foca

La foca, nonostante trascorra la maggior parte del tempo in acqua, riposa beatamente tra gli scogli o sulla sabbia delle spiagge.

Avvistamento Foca Monaca Salento
(Fonte Facebook)

Le foche, formano branchi che una volta colonie, si raggruppano sulle spiagge sabbiose o fangose, sul ghiaccio e sulle coste rocciose.

La foca o foca comune vive nelle zone costiere d’Europa, dal Portogallo alla Scandinavia e all’Islanda, del Mare del Nord, del Mar Baltico e del Golfo del Messico.

È un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia dei Phocidae.

Si nutre principalmente di branzini, acciughe, merluzzi, aringhe, sgombri, granchi, molluschi, calamari, gamberetti.

Chitoni

I chitoni sono molluschi presenti lungo la costa ed è possibile vederli tra i sostrati rocciosi, nelle latitudini più fredde.

chitoni
(Foto AdobeStock)

I chitoni sono diffusi in tutto il mondo e le prove fossili indicano che sono in circolazione da molto tempo.

Si contraddistinguono per i loro caratteristici gusci, che consistono in otto piatti sovrapposti.

Sono di forma approssimativamente oblunga e hanno una colorazione protettiva che li aiuta a confondersi con le rocce.

Quando vengono rimossi dal loro substrato roccioso, i chitoni si raggomitolano per proteggere i loro lati piuttosto morbidi.

Gabbiano

Il gabbiano è uno degli animali che popolano le spiagge, tra i più conosciuti al mondo.

gabbiano
(Foto AdobeStock)

La distribuzione geografica del gabbiano comune si estende dalla punta meridionale della Groenlandia fino all’Asia centrale, passando per gran parte dell’Europa.

Tende a nidificare su tutte le coste e anche in altri habitat, comprese le città dove può colonizzare terrazzi e tetti disabitati.

Tuttavia, predilige le coste marine o le coste dei laghi e delle lagune interne, pur adattandosi a qualsiasi genere di habitat, l’importante che possa trovare abbondanza di cibo.

Potrebbe interessarti anche: Animali che vivono nel fiume: specie che avreste mai immaginato

Iguane marine

Tra gli animali che popolano le spiagge, troviamo le iguane marine, ma per l’esattezza è possibile avvistarle tra gli scogli, che prendono il sole.

iguana marina
(Foto AdobeStock)

Le iguane marine giacciono sulle distese di lava, che sono una caratteristica predominante, delle Galapagos.

Tendono a raccogliersi in gruppi serrati, talvolta addirittura l’una sopra l’altra.  Durante le ore più calde del giorno, cercano rifugio sotto i massi, nei crepacci o all’ombra delle rizoforee.

Quando la marea scende, le iguane marine si precipitano in acqua alla ricerca di alghe rimaste allo scoperto sulla spiaggia e sulla scogliera.

Alcune iguane marine nuotano al largo oltre la risacca e si tuffano per cibarsi sul fondo marino.