Home Video Aggressività dei gatti: colonia felina attacca cane e padrone

Aggressività dei gatti: colonia felina attacca cane e padrone

CONDIVIDI
gatti aggressivi
Colonia di gatti attacca pastore tedesco e il padrone

Una banda di gatti attacca un cane e il suo padrone

Che i gatti siano animali territoriali non è sempre noto. Alcuni esemplari per difendere la propria area sono pronti a tutto anche ad attaccare il più temibile dei cani.

Un video che racconta a cosa sia disposto un gatto per il proprio territorio. pubblicato su youtube, ha raggiunto migliaia di visualizzazioni nell’arco di pochi giorni.

Nel filmato, girato in Cina, si vede una colonia felina, in un parco. In quel preciso istante, si trova a passare un uomo con il suo cane, un pastore tedesco di una taglia piuttosto imponente.

L’autore del video ha documentato passo dopo passo, la reazione dei gatti di fronte a questa invasione del territorio.

In primo piano, un felino bianco e nero reagisce e soffia alla vista del cane. Pochi istanti dopo, viene raggiunto da altri esemplari che palesano lo stesso comportamento. I gatti arrontondano la schiena e iniziano a soffiare, diventando minacciosi nei riguardi del cane e del proprietari che seguono con lo sguardo.

Il cane si spaventa e si allontana. Tuttavia, dopo un breve istante, sul posto giunge una colonia composta da una decina di gatti alquanto aggressivi che si riversano sul cane.

Gatto lotta territorio

Il povero pastore tedesco terrorizzato viene letteralmente assalito dai gatti e cerca di scappare via. Nel mentre, interviene il proprietario che, tentando di proteggere il suo cane con il bastone, viene a sua volta ferito dalla banda di gatti.

Per fortuna, dopo l’assalto spaventoso, i “teneri mici” danno tregua ai malcapitati.

L’aggressività dei gatti come quella dei cani, dipende da vari fattori, tra i quali la territorialità, la lotta per un corteggiamento oppure per un disagio. E’ importante imparare a riconoscere il linguaggio del gatto che comunica con segnali specifici le sue intenzioni. Infatti, ci sono dei segnali di aggressività dei gatti che sono inconfondibili. Segnali evidenti anche in questo video in cui è vittima il povero pastore tedesco: il pelo rizzato dalla testa alla coda, il gatto che fissa la preda, le orecchie indietro, la postura del corpo ingobbita, il soffio e il ringhiare. Solo a partire da questi elementi, era alquanto evidente che il gatto anche da solo, avrebbe aggredito.

In alcuni casi, come in questa vicenda, vale sempre il detto: “Uomo avvisato, mezzo salvato”.

C.D.