Home Video Cane trascinato da un poliziotto in moto – VIDEO

Cane trascinato da un poliziotto in moto – VIDEO

CONDIVIDI
cane trascinato
@screenshot

Un video girato da un ragazzo e diffuso sui social network, in particolare su Twitter, è diventato virale ottenendo migliaia di commenti, mi piace e condivisioni. In esso viene visto un cane trascinato da una moto, con il conducente che tiene legato il povero animale con un guinzaglio. La cosa che desta ulteriore scalpore, oltre a questo evidente episodio di violenza ai danni di un essere indifeso, è che il centauro è un poliziotto. Un tutore dell’ordine, tra i cui compiti dovrebbe esserci anche quello di tutelare il benessere degli animali, in realtà si lascia andare ad un simile comportamento. Il filmato ci consente di poter vedere il cane trascinato e lasciato esanime sull’asfalto, senza la capacità di potersi muovere.

Accanto a lui c’è il tutore dell’ordine che invece non fa una piega e non sembra affatto mostrare alcun segno di rimorso per aver commesso una azione talmente orribile e riprovevole. Nessun commento è giunto dalle autorità della non precisata città della Colombia dove è avvenuta la cosa. Si apprende però che il cane trascinato non ha riportato conseguenze tali da mettere a rischio la sua vita: fortunatamente infatti l’animale è stato salvato e condotto dal più vicino veterinario, che è stato in grado di curare le ferite riportate in questa assurda circostanza.

Cane trascinato da poliziotto in moto, scatta l’indagine

Ad ogni modo successivamente è partita una inchiesta atta ad individuare il responsabile ed a punirlo in maniera esemplare. Lo hanno fatto sapere le stesse autorità. Una cosa del genere si era verificata sempre in America del Sud lo scorso 6 novembre, per la precisione in Paraguay. Ed allora purtroppo il cane trascinato da un camion lungo una strada era morto. Si chiamava Tyson ed anche in quel caso un video aveva ripreso tutto. Era stato legato da due donne, come è stato possibile osservare dalle riprese di una telecamera di sicurezza nella città di San Pedro. E non è la prima volta che capita. Diversi sono i precedenti simili, anche in Italia.

A.P.