Home Non solo Cani e Gatti Armadillo come animale domestico: cosa è importante sapere

Armadillo come animale domestico: cosa è importante sapere

Armadillo come animale domestico sì o no? Sono in tanti ad essere incuriositi da questo affascinante mammifero ma, prima di adottarne uno, è bene conoscere alcune cose. Vediamo, insieme, cosa bisogna sapere per poterlo avere nella propria casa.

Armadillo come animale domestico
(Foto Pixabay)

L’armadillo è un curiosissimo mammifero cingolato e, potrà sembrare strano, ma molte persone ci tengono ad averlo come amico nella propria casa. L’animale, dall’aspetto unico e inconfondibile, lo si può trovare in ogni parte dell’America, terra in cui ha avuto origine. Vediamo quali sono i motivi per cui ci sono delle persone interessate ad avere l’armadillo come animale domestico, soffermandoci sulle sue caratteristiche.

Armadillo come animale domestico: è legale averlo in casa?

É possibile prendere con noi l’armadillo e custodirlo in casa come un qualsiasi animale domestico? Vediamo tutto quello che occorre sapere, anche sulla legge, se si vuole adottare questa affascinante creatura.

Prendersi cura dell'armadillo
(Foto Pixabay)

L’armadillo è un animale in grado di difendersi dai predatori grazie alla sua robusta corazza di placche ossee e il suo aspetto è davvero particolare, se non leggendario. Nonostante esistano diversi tipi di armadillo, non è possibile prendersene cura nell’ambiente domestico.

In realtà, è illegale possedere un armadillo come animale domestico. L’unico modo per potere adottare questo animale primitivo è ottenere un certificato di matrice zoologica, che non può essere consegnato a chiunque, ma soltanto alle persone che assicureranno ogni cura e attenzione ad esso, al di fuori della casa.

Per avere l’armadillo con sé, infatti, è davvero necessario disporre di un grande ambiente aperto, come un recinto esterno molto vasto, dove gli si può permettere di vivere anche di notte. L’armadillo è un animale notturno e trascorre molto del suo tempo a scavare nel terreno. Per vivere bene e in salute, ha bisogno di sole e ombra.

Dovendo naturalmente vivere allo stato selvatico, l’armadillo di qualsiasi tipo può vivere tra i 4 e i 16 anni. É importante sapere bene, dunque, che come qualsiasi altro animale necessita di molte responsabilità e cure specifiche, che dovrebbero essere date possibilmente da mani esperte.

Potrebbe interessarti anche: L’armadillo a nove fasce: scopriamo questo piccolo animale corazzato

Armadillo in casa: necessità quotidiane e salute

Se si ha la fortuna di ottenere il permesso e si può avere un armadillo come animale domestico in una vasta proprietà, si deve sapere che ha bisogno di cure quotidiane impegnative e che bisogna dedicargli alcune attenzioni particolari. Leggiamo meglio qui.

Adottare l'armadillo domestico
(Foto Pixabay)

Quando si sceglie di adottare questo curioso animale e farlo diventare un compagno domestico originale, è fondamentale predisporre un terreno adatto a lui, morbido e dove possa scavare in libertà anche di notte. L’armadillo può vivere nelle buche sottoterra e quando arriva la stagione fredda, è necessario metterlo al riparo in casa.

Per quanto riguarda la sua alimentazione, l’armadillo si nutre per lo più di insetti, piccoli anfibi e piante e va ghiotto soprattutto di formiche. Può capitare di vederlo mangiare anche piccoli animaletti, uova e anche della frutta. Questo mammifero ha bisogno costante di acqua dolce e per saperne di più è opportuno rivolgersi ad un veterinario esperto.

Un armadillo in casa può creare caos e danni, per lui avere molto spazio è fondamentale per il foraggio. Ricordiamo che si tratta anche di un animale solitario e tende ad avvicinarsi ad un altro armadillo soltanto per accoppiarsi e allevare i piccolini.

Attenzione a decidere di acquistarne uno, poiché è possibile ammalarsi di lebbra stando accanto a questo particolare animale, anche se i casi di questa trasmissione di batteri a noi esseri umani è abbastanza rara.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G