Home Non solo Cani e Gatti Bisonte: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità sul mammifero ruminante

Bisonte: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità sul mammifero ruminante

Il bisonte è un mammifero ruminante della famiglia Bovidae: ecco dove è diffuso, qual è il suo habitat e tutto ciò che lo riguarda.

bisonti
(Foto Adobe Stock)

Queste che tratteremo sono schede destinate ai bambini, per aiutarli ad apprendere particolari argomenti che nello specifico trattano di animali. Non saremo né i primi né gli unici a trattare questo argomento, ma con l’aiuto di foto e paragrafi semplici, cercheremo di incuriosire e stimolare il bambino, aiutandolo anche visivamente ad assimilare la materia. Oggi andremo a ricostruire, illustrare e rappresentare l’animale simbolo della forza in diverse culture: il bisonte.

Caratteristiche del bisonte

Il bisonte è un mammifero appartenente alla famiglia dei bovidi, più comunemente noti come bufali.

bisonte
(Foto Adobe Stock)

Il bisonte maschio può raggiungere i 3,50 m di lunghezza più una coda di 50 cm; un’altezza al garrese di 2 m; mentre il peso è di circa una tonnellata.

La femmina, invece, risulta di poco più piccola. Entrambi hanno un aspetto arrotondato dovuto al fatto che hanno una piccola gobba che parte dall’inizio del dorso e un collo largo ma corto.

Il colore del bisonte europeo è marrone scuro, con dei riflessi rossastri. Sulla testa si alzano piccole ma molto affilate corna, rivolte verso l’interno l’una in direzione dell’altra.

Il bisonte le utilizza a mo’ di arma che gli permette di combattere e proteggere il suo territorio.

Attualmente esistono solo due specie di bisonte nel mondo: il bisonte americano (che vive negli Stati Uniti, Canada e Messico) e il bisonte europeo (che si trova nelle aree protette dell’Europa orientale).

Questo mammifero vive in mandrie il cui numero può variare a seconda dei fattori ambientali, ma che generalmente sono circa 8-13 esemplari ciascuna.

Diversamente succedere per i raggruppamenti formati da soli maschi i quali sono composti da due esemplari. I maschi adulti lasciano la mandria per trovare cibo e vivere da soli.

L’aspettativa di vita del bisonte, in natura è di circa 22 anni, mentre in cattività può vivere fino a 40 anni, poiché non verrà meno il cibo.

Dove vive il bisonte

In generale, i bisonti prediligono grandi savane e distese di praterie, ciò non toglie che possono vivere anche in aree molto desertiche che offrano la possibilità di pascolare.

bisonte
(Foto Adobe Stock)

Il bisonte europeo vive nelle foreste di conifere nell’Europa orientale, questa specie riesce a sopravvivere alle temperature rigidissime del lungo inverno e senza andare alla ricerca di un riparo.

Per quanto riguarda invece la popolazione dei bisonti americani, essi vivono allevate in aree private e protette negli Stati Uniti occidentali e in Canada.

Mentre in passato era diffuso dall’Alaska al Messico settentrionale. Poi avvenne il massacro delle mandrie che li ha fatti scomparire dallo stato brado.

Ad oggi i bisonti sono una specie che è quasi in pericolo di estinzione, soprattutto grazie alla perdita del loro habitat e alla loro scarsa adattabilità genetica.

Potrebbe interessarti anche: Il lupo: caratteristiche, alimentazione e habitat dell’antenato del cane

Come nascono

Il bisonte raggiunge la maturità sessuale tra i 2 e i 4 anni, durante questo arco di vita i vitellini giocando e sfidandosi si preparano all’età adulta.

Animali in via d'estinzione
(Foto Unsplash)

La stagione riproduttiva del bisonte ha inizio a giugno e si chiude a settembre. Questo grosso mammifero è un animale poligamo e perciò il maschio viene inserito in un piccolo gruppo di femmine, con le quali accoppierà.

Prima però di arrivare all’accoppiamento dovrà combattere con gli altri maschi. Il combattimento serve a stabilire chi tra loro è il più forte e meritevole da riprodursi con tutto il gruppo di femmine.

Alcuni maschi, in questi combattimenti così intensi, possono anche morire. Una volta aggiudicatosi il gruppo di femmine il maschio ingravida la femmina e il periodo di gestazione dura circa 285 giorni.

Generalmente dal parto nasce un solo un solo vitello, il quale è in grado di camminare e correre già dopo tre ore dalla nascita.

La madre allatterà il vitellino per circa un anno, dopodiché provvederà da solo alla sua alimentazione e si unirà alla mandria.

Potrebbe interessarti anche: Bufalo africano: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Cosa mangia il bisonte

il bisonte europeo come abbiamo precedentemente accennato vive nelle foreste di conifere, le quali sono quasi del tutto prive di erba.

bisonte
(Foto Adobe Stock)

Per cui la sua alimentazione è basata sulla corteccia, teneri rami di cenere, alcuni frutti, licheni, muschi e qualsiasi tipo di erba riesca a procurarsi.

Durante l’inverno si procura il cibo usando la testa per scavare radici, erbe e frutti che la neve ovviamente copre. Tuttavia ciò che è fondamentale per il bisonte non è tanto il cibo quanto l’acqua.

Questo animale necessita di grandi quantità di acqua, perciò quando scelgono il luogo dove vivere, la scelta è basata sulla vicinanza ad una fonte d’acqua.

Per quanto riguarda invece il bisonte americano, la sua alimentazione è composta principalmente da erba che si procura nelle praterie, dove ha la fortuna di vivere.

Grazie a quest’alimentazione basata sulla vegetazione, dalla quale parte dei liquidi, non necessita di enormi quantità di acqua.

Curiosità

Il bisonte è spesso rappresentato nel cinema, nel mondo dei cartoni animati, come rappresentante di un’estrema forza e perseveranza. Ecco tutte le curiosità da scoprire su questo simpatico animale.

bisonte
(Foto Pixabay)

La prima curiosità sul bisonte riguarda il fisico: il bisonte europeo è leggermente più piccolo di quello del bisonte americano. Il pelo è più corto, e le corna sono più lunghe.

Inoltre piccole differenze sono anche nel portamento: il bisonte europeo è più elegante con differenza decisamente meno marcata tra quarti posteriori ed anteriori, la testa più piccola e il mantello bruno-nerastro meno fitto e più chiaro.

Altre curiosità imperdibili su questo mammifero ruminante sono:

  • il bisonte è il totem animale per eccellenza dei nativi americani, i quali erano soliti rappresentare la divinità assoluta (il Grande Spirito) con un Bisonte bianco, chiamato anche Wakan Tanka, ed ancora oggi, i discendenti di questo popolo nutrono un profondo rispetto per questo animale, considerato sacro;
  • anche in Cina ed in India, sia la religione taoista che quella buddhista ritengono questo animale emblema di grande forza interiore, ma anche di determinazione nel perseguire e raggiungere un determinato obiettivo;
  • il bisonte europeo è quello in pericolo di estinzione. Si stima che non ci siano più di 4.000 esemplari di questa specie;
  • l’unico nemico di questo gigante è il branco di lupi, soprattutto nel periodo invernale con un alto livello di neve, quando i movimenti sono difficili e richiedono un grande dispendio di energia;
  • il mantello è corto, meno denso e più leggero durante i mesi estivi, per evitare che fornisca troppo calore all’animale e quindi possa subire colpi di calore. Mentre è molto fitta durante l’inverno. Ciò consente loro di conservare meglio il calore interno e quindi di sopravvivere a inverni rigidi;
  • nonostante le grandi dimensioni e il carico pesante, il bisonte è molto veloce, può superare i 50 km orari e può saltare fino a due metri di altezza;
  • la maggior parte del giorno il bisonte dorme nella foresta;
  • mangia 2-3 ore prima dell’alba e del tramonto, quando tutti gli insetti dormono;
  • attualmente il bisonte è severamente protetto nei parchi nazionali degli Stati Uniti e del Canada.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta