Home Non solo Cani e Gatti Il camaleonte: quanta cura per allevarlo e dargli del cibo!

Il camaleonte: quanta cura per allevarlo e dargli del cibo!

CONDIVIDI

Dare del cibo al camaleonte o creargli le condizioni adatte alla sopravvivenza è un’impresa ardua. Capiamo insieme come fare per mantenerlo forte e sano

camaleonte madagascar
iStock Photo

Si usa spesso dire: “cambi atteggiamento come un camaleonte” oppure “sei camaleontico”, vero? Il detto non è usato certo a caso: infatti l’animale cambia la sua pelle a seconda degli stati e delle situazione non solo per mimetizzarsi, ma anche, ad esempio, per cacciare il cibo.

Certo allevarne uno in casa risulterà estremamente difficile, soprattutto creargli le condizioni adatte alla sua sopravvivenza, l’ambiente ideale e soprattutto avere cura della sua alimentazione.

Cerchiamo dunque di capire quale clima creare “da casa” per mantenere forte e sano un camaleonte e soprattutto come somministrargli da mangiare.

Camaleonte in casa: creiamogli le condizioni adatte alla sopravvivenza

camaleonte in casa

Innanzitutto dobbiamo comprare una teca adatta all’animale, alle sue condizioni di vita e alla sua alimentazione. Nello specifico dovrà essere abbastanza grande, anche se acquistiamo un cucciolo: infatti lo stesso crescerà e avrà bisogno di ampi spazi dove muoversi.

In secondo luogo, la sua “gabbia” dovrà contenere parte dell’ambiente in cui dovrebbe normalmente trovarsi in natura: dunque è bene scegliere dei rami, un cartellone con alberi decorati, un terriccio, qualcosa che ricordi al nostro camaleonte il suo habitat naturale insomma.

Inoltre, ci sarà bisogno di parecchia umidità per tenerlo in vita: in questo caso sarà utile acquistare un umidificatore che spruzzerà piccole quantità d’acqua ad intervalli regolari, allo scopo di mantenere il rettile costantemente idratato.

Oltre al cibo che possiamo acquistare in negozi specifici o anche in internet presso rivenditori autorizzati, il camaleonte di casa avrà bisogno di speciali lampade UVA e UVB la cui luce consentirà al meglio di sintetizzare il cibo e mantenerlo più sano.

Diamo del cibo al rettile, ovviamente selezionato e controllato

camaleonte cosa mangia

In merito al mangime, il camaleonte avrà bisogno di nutrirsi di insetti, Naturalmente questi devono essere vivi, ma allevati in colture specializzate da allevatori che forniscono alimenti sani da mangiare.

In questo modo saremo sicuri cosa daremo per davvero da mangiare al nostro animale che, sin da cucciolo, necessita di cure particolari.

Indispensabili anche alcuni integratori che possono essere “spruzzati” sugli insetti prima di somministrarglieli: in particolare, il rettile ha bisogno di Calcio e Vitamina D3 che gli consentiranno di avere ossa e scheletro sempre in condizioni ottimali.

Dar da mangiare al camaleonte: qual’è il modo migliore per somministrargli il cibo?

camaleonte dieta

In ultimo, cerchiamo d capire come possiamo dare da mangiare al rettile. La cosa più giusta da fare sarebbe prendere l’insetto con una pinza associato all’integratore e porlo a una distanza di circa 5 centimetri dall’animale.

Il camaleonte avvertirà la presenza del cibo e allungherà la lingua per prenderlo; questo processo va ripetuto per almeno cinque volte.

Altri invece, preferiscono liberare le prede (insetti) direttamente nel terrario e fare in modo che il camaleonte le cacci da solo.

Questa operazione è molto pericolosa: non sempre riuscirà a prenderli da solo e spesso i piccoli animaletti volanti si nasconderanno negli anfratti della teca finendo col mangiare le feci dell’animale che, in seguito, riuscendo a trovare il suo cibo lo ingerirà e con esso anche parte dei suoi escrementi ricavandone disturbi gastro intestinali.

D.D.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–>Il camaleonte che gioca con le bolle di sapone

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI