Home Non solo Cani e Gatti Cambiare le norme di imbarco per gli animali che fuggono dalla guerra:...

Cambiare le norme di imbarco per gli animali che fuggono dalla guerra: la richiesta

Una richiesta precisa: cambiare le norme di imbarco per gli animali che fuggono dalla guerra, per far sì che possano stare sempre insieme.

Cambiare le norme di imbarco per gli animali
(Foto Ansa)

Scappare da una guerra, che nessuno ha voluto e nessuno vuole, è davvero straziante, pensare di lasciare un amico peloso che ci ha reso la vita quotidiana migliore, lo rende ancora più straziante.

Per questo motivo Save The Dogs chiede alle compagnie aeree Low Cost di cambiare le norme di imbarco per gli animali che fuggono dalla guerra, per far sì che possano restare accanto ai loro umani di una vita.

Modificare le norme di imbarco per gli animali che fuggono dalla guerra

Poche persone sono a conoscenza che le compagnie aeree Ryanair, Wizzair e Easyjet non consentono il trasporto degli animali sui loro aerei.

Cittadini che cercano di abbandonare l'Ucraina (Screen Facebook)
(Screen Facebook)

Ciò vale anche per coloro che in questi drammatici giorni, stanno fuggendo da una guerra, lasciando tutta la loro vita lì in un paese che pian viene raso al suolo, e che hanno rinunciato a tutto pur di non abbandonare lì in Ucraina i loro amici pelosi e portarli con loro.

Tuttavia a causa delle attuali norme di imbarco, devono abbandonare comunque i loro amici a quattro zampe al confine per poter viaggiare.

Per questo motivo Save The Dogs lancia un appello internazionale per cambiare le norme di trasporto e imbarco delle compagnie Low Cost, chiedendo un aiuto anche a noi italiani per permettere alle persone che scappano dalla guerra di essere al sicuro in cabina insieme ai loro animali domestici.

“Sono scappati insieme, devono continuare insieme” è ciò che chiede l’associazione Save the Dogs, che si è attivata sul territorio in Romania per accogliere tutte le persone con gli animali che arrivano al confine dall’Ucraina e che purtroppo devono lasciare i propri amici pelosi, in quanto non possono viaggiare su di un altro mezzo e non possono volare insieme ai loro amici di una vita, a causa delle attuali norme di imbarco aereo.

Come per esempio Lidya che arrivata, dopo un lungo e stancante viaggio dall’Ucraina insieme alla sua amata gatta di 14 anni, Marisya, all’aeroporto di Bucarest e a causa delle attuali leggi per viaggiare in aereo, non ha potuto portare con sé in Germania la piccola palla di pelo.

Tuttavia l’ha lasciata all’associazione Save The Dogs, la quale si sta prendendo cura di lei, affinché i componenti dell’associazione, non la portino in Germania da Lidya insieme ad altri animali che devono essere adottati.

Potrebbe interessarti anche: Perché adottare un cane dal canile? I motivi principali

Molte persone si trovano in questa situazione e non tutti possono avere la fortuna che ha avuto Lidya, per questo motivo se desiderate sottoscrivere l’appello di Save The dogs, potete farlo cliccando qui: https://www.savethedogs.eu/condizioni-di-imbarco/.

In questo modo possiamo dare la possibilità a chi fugge dalla guerra di restare sempre accanto ai loro animali domestici, senza doverli abbandonare.