Home Non solo Cani e Gatti Come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura: suggerimenti

Come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura: suggerimenti

Se il vostro volatile colorato ama nutrirsi solo di semi questi alcuni suggerimenti su come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura.

come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura
(Foto Pinterest)

Sappiamo bene che nell’alimentazione di tutti il giusto apporto quotidiano di frutta e verdura è indispensabile per garantire all’organismo numerosi nutrienti, tra cui vitamine e minerali, ma quando a doverne mangiare è il nostro pappagallo la cosa può diventare molto complicata.

Schizzinoso e scettico (per abitudine), generalmente il pappagallo non gradisce mangiare altro cibo all’infuori dei semi, cosa che risulta essere molto dannosa, in quanto pone il suo organismo a carenze nutrizionali che possono causare gravi disturbi ed in alcuni casi anche la morte.

E’ come se si fosse abituato a questo sapore e a questa consistenza ed è restio ad assaggiare altri alimenti. Alcune volte, invece, il problema nasce anche da come gli viene preparato e servito un nuovo alimento.

E’ bene, dunque, per invogliarlo a nutrirsi anche con altri alimenti, aiutando la sua salute, fare leva sulla sua curiosità. All’inizio sarà difficile ma in poco tempo ci riuscirete e capirà che frutta e verdura non solo sono commestibili ma anche gustosi, quindi siate persistenti.

Questi alcuni utili suggerimenti su come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura.

Frutta e verdura per il pappagallo: cosa sapere

Prima di osservare i nostri suggerimenti su come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura, è importante fare alcune precisazioni in merito a questi alimenti.

pappagallo mangia peperone
(Foto Pinterest)

Quante volte avete letto che frutta e verdura devono essere sempre di stagione? Anche per il pappagallo vale questa regola. Offrirgli alimenti sempre freschi è il primo passo utile da compiere quando volete inserirli nella sua alimentazione.

Inoltre è fondamentale che siano sempre ben lavati: così da eliminare probabili pesticidi presenti sulla loro superficie. Altre precisazioni riguardano:

  • le quantità: mai esagerare. E’ importante offrirgli frutta e verdura come merenda, e se notate che inizia a mangiarne con gusto evitate che ne abusi;
  • cibi tossici: non tutte le tipologie di frutta e verdura possono essere dati al pappagallo, alcuni possono risultare dannosi per il suo organismo. Quindi prima di introdurli nella sua dieta prestate attenzione a cosa gli state servendo.

Se non a conoscenza di quali sono le tipologie di frutta e verdura idonee al pappagallo questo un piccolo ed utile elenco da tenere sempre a portata di mano.

  • Frutta: arance, mandarini, pompelmo, ciliegie, fragole, cocomeri, melone, fichi d’india, melograno, ananas, mela, pera, banana, mango, albicocca, kiwi, papaya, frutto della passione, uva, pesca, mirtilli e ribes, more, lamponi;
  • Verdura: pomodori maturi, carote, cetrioli, zucchine, zucca, piselli, fagiolini, fave, cavoli e cavolfiore, broccoletti, radicchio, cicoria, bietole, finocchi, insalata, verza, rucola, peperoni.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del pappagallo: i cibi da evitare e quelli da preferire

Come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura

Il pappagallo è generalmente un tipo schizzinoso quando si parla di cibo, ma a vostro favore gioca un ruolo fondamentale un aspetto del suo carattere: la curiosità.

frutta e verdura per il pappagallo
(Foto Pinterest)

Due sono le cose a cui badare quando dovete invogliarlo a mangiare frutta e verdura:

  • la prima consiste nel “come servite questi alimenti”. E’ importante colpire la sua curiosità offrendo ai “suoi occhi” ogni giorno modi diversi di preparazione, fin quando non capirete qual è quello che più lo attrae;
  • la seconda è stimolare la sua curiosità facendogli notare che voi apprezzate questi alimenti davvero tanto. Incuriosendosi potrebbe farvi capire che vuole assaggiare anche lui, o rubarvelo in un momento di distrazione.

In base a questi due importanti aspetti ecco i nostri suggerimenti su come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura.

Offrire frutta e verdura in vari modi

Non tutti i pappagalli hanno stesse preferenze quando si tratta di cibo: alcuni lo preferiscono a pezzetti grandi da mordicchiare quando più lo desiderano, altri invece sminuzzato per bene così da mangiarne con più facilità, alcuni ancora adorano che sia caldo e morbido, altri crudo e croccante.

Quindi potete divertirvi ogni giorno a servire frutta e verdura al vostro pappagallo sempre in modo diverso. Come?

  • Sminuzzato, a pezzetti grandi o frullato: ricordate che è possibile sempre combinare frutta e verdura a piacimento e servigliela su di un piatto che posizionerete nella sua gabbietta, sarà lui incuriosito a decidere quando e quale mangiare;
  • offrite frutta e verdura direttamente dalle vostre mani: specialmente se il vostro legame è ben solido, il pappagallo non esiterà ad avvicinarsi per “scoprire” cosa avete sulle mani, e state certi che assaggerà;
  • appeso alla gabbia con una molletta o su uno spiedino: appendete alla sua gabbia, ad esempio, fettine di kiwi o una banana intera, il suo interesse per queste “strane” presenze lo farà avvicinare senza esitazione al cibo. Noterete che a distanza di poco ne avrà mangiato un bel pò;
  • abbellite la sua gabbia con frutta e verdura: divertitevi, ad esempio, ad intrecciare foglie di prezzemolo con cavolo e verdure. L’insieme di colori attirerà la sua curiosità e non appena capirà che sono commestibili masticarle diventerà per lui un piacere. Provate anche a nascondere frutta e verdura in un bicchiere di carta da incastrare tra le sbarre della gabbia: il pappagallo pensando sia un gioco non impiegherà molto tempo ad avvicinarsi;
  • servite cibi caldi: il pappagallo potrebbe essere più incline a mangiare frutta e verdura caldi, potete quindi provare a cuocerli leggermente a vapore. Questa potrebbe essere una valida soluzione.

Se con tutti questi suggerimenti non notate cambiamenti, provate ad unire a frutta e verdura semi di lino, cereali o fiori freschi, in pratica cibi di cui va ghiotto il vostro pappagallo e che può mangiare in sicurezza. Così facendo potrebbero diventare interessanti ai suoi occhi e al suo palato anche i nuovi alimenti.

Provate offrendogli una macedonia di frutta e cereali, oppure cous cous con verdure e semi vari, apprezzerà molto. E’ possibile anche, ad esempio, inserire in una mela dei semi di lino o di papavero: il pappagallo attratto dai semi finirà inevitabilmente per mordicchiare anche la mela, scoprendone il gusto.

Potrebbe interessarti anche: Il pappagallo può mangiare l’avena? Tutto ciò che bisogna sapere sul cibo

Stimola la sua curiosità mangiando dinanzi a lui

Abbiamo più volte ripetuto che il pappagallo è molto curioso e quando nota che noi stiamo mangiando qualcosa non impiegherà molto tempo a farci capire che ne vuole anche lui.

Quindi questi possono essere ulteriori, ottimi e stimolanti, consigli su come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura.

  • Fategli capire che sono deliziosi: fate coincidere i vostri pasti, o spuntini con i suoi. Mettetevi ben vicino alla sua gabbia e iniziate a mangiare con gusto, ad esempio, una bella macedonia di frutta (non condita, mi raccomando) vedendovi mangiare ne vorrà anche lui, questo è il momento adatto per offrirgliene un pò;
  • rifiutate di condividere cibo con lui: sicuramente un pò cattivo come suggerimento, ma forse quello che stimola maggiormente la sua curiosità. Mangiate dinanzi a lui della verdura o un frutto ma senza condividerlo con lui, dopo un pò adagiate il cibo vicino le sbarre della gabbietta e andate via: il pappagallo non appena vi volterete sarà interessato a ciò che stavate mangiando e state certi che al vostro ritorno lo troverete con il becco pronto a staccarne un pezzo.

In questi modi andrete a stimolare la sua curiosità, in quanto quasi tutti i pappagalli sono interessati a ciò che mangia il suo “umano”.

Potrebbe interessarti anche: Obesità nel pappagallo: cause ed effetti secondari del problema

Consigli utili

I nostri suggerimenti su come invogliare il pappagallo a mangiare frutta e verdura sono davvero utili e facili da applicare.

pappagalli mangiano prezzemolo
(Foto Pinterest)

Tuttavia quando si decide di adottarli è importante seguire delle regole per il benessere del pappagallo, da seguire sempre con qualsiasi alimento.

  • Prestate attenzione al tempo: il pappagallo mangia al mattino e a sera. Quindi provate ad offrirgli frutta e verdura in questi due momenti, vi consigliamo però di optare per il mattino, quando la sua fame è senz’altro maggiore;
  • “trasformate” semi o noci in ricompense: tutti i cibi che lui adora mangiare non devono essere sempre alla sua portata, ma trasformateli in ricompense, o premi. In mancanza di altro sarà più invogliato a mangiare anche frutta e verdura;
  • pulite sempre la gabbia da residui di cibo: è importante per la salute del pappagallo che la sua gabbia sia sempre ben pulita, quindi è importante rimuovere ogni volta le rimanenze di frutta e verdura (ed anche di altro cibo), sostituendole con porzioni fresche;
  • non arrendetevi e siate coerenti: sappiamo bene che è complicato introdurre frutta e verdura nell’alimentazione del pappagallo, ma è importante non arrendersi. Anche se ai primi tentativi noterete che si rifiuta di assaggiarne un pò non dovete mai smettere di perseverare. Giorno dopo giorno, con costanza, continuate ad applicare i suggerimenti sopra elencati, magari cambiando la sua gabbietta, o spostandola in un’altra stanza di casa, con il tempo noterete che il pappagallo inizierà a mordicchiare un pò alla volta frutta e verdura, fino a mangiarne con gusto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Rossana Buccella