Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Come pulire la gabbia del pappagallo

Come pulire la gabbia del pappagallo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:37
CONDIVIDI

La pulizia della gabbia e degli accessori in uso al pappagallo è di fondamentale importanza per la sua salute

pappagallo gabbia
La gabbia del pappagallo (Foto fonte Pixabay)

Il pappagallo, come tutti gli uccelli, ha bisogno di vivere in un ambiente sano e igienizzato affinché sia in salute e non corra il rischio di contrarre infezioni e malattie. Le gabbie sporche infatti possono portare a una serie di gravi problemi di salute; assicurati che la gabbia del tuo pennuto sia sempre ottime condizioni igieniche. Come pulire la gabbia e gli oggetti (ciotole, beverini, giocattoli) del pappagallo? Con quale cadenza è necessario effettuare la pulizia? Quali prodotti scegliere?

Quello che c’è da sapere sulla pulizia della gabbia del pappagallo

gabbia pappagallo
Pappagalli in casa

Se hai un pappagallo in casa oltre a curare la sua alimentazione scegliendo i cibi permessi ed evitando quelli nocivi devi prenderti cura dell’ambiente in cui vive; la gabbia.

Come per la gabbietta del canarino, anche per quella del pappagallo quotidianamente è necessario cambiare il rivestimento sul fondo per eliminare escrementi e avanzi di cibo ed evitare spiacevoli olezzi. Lava con detersivo per piatti delicato i recipienti per cibo e acqua al fine di evitare il proliferare di batteri e asciugali per bene prima di rimetterli nella gabbia.
Pulisci con un panno umido e un detersivo non tossico le superfici, le sbarre, i trespoli della gabbia e tutti i giocattoli.

2-3 volte a settimana o quando è evidentemente sporco e incrostato lava il vassoio della gabbia: rimuovilo e pulisci con detergente per gabbie, acqua e un panno umido. Anche in questo caso rimetti in vassoio nella gabbia solo quando è perfettamente asciutto.

Se la gabbia del tuo pappagallo ha la griglia rialzata di qualche centimetro rispetto al vassoio per tenere separati la sporcizia e gli escrementi dell’animale procedi anche all’igienizzazione di questa parte della gabbia aiutandoti con una spazzola per rimuovere le incrostazioni.

Lava a fondo strofinando con cura, almeno uno volta a settimana, trespoli e giocattoli.

Una volta al mese provvedi alla pulizia accurata di tutta la gabbia immergendola (ovviamente priva di trespoli, giocattoli e ciotole) in una vasca di acqua e utilizzando una spazzola robusta con setole durevoli per pulire le barre e la base della gabbia. Risciacqua e asciuga accuratamente.

Un detergente naturale per la pulizia della gabbia del pappagallo

Se lo preferisci puoi scegliere un detergente completamente naturale, fai da te e poco costoso per la pulizia della gabbia del pappagallo. Ti basterà miscelare, all’interno di uno spruzzino vuoto, 3 tazze di acqua calda, 3 cucchiaini di bicarbonato di sodio e 2 cucchiai di limone.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI