Home Non solo Cani e Gatti Un criceto in casa: come averne cura in 5 semplici mosse

Un criceto in casa: come averne cura in 5 semplici mosse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:50
CONDIVIDI

Vuoi adottare un criceto ma non sai nulla sui roditori? Ecco le 5 cose fondamentali da conoscere per prenderti cura del tuo nuovo animale domestico.

Criceto nella sua gabbia

Credete che accogliere in casa un roditore sia meno impegnativo rispetto a un altro animale domestico? Non è del tutto vero. Non lasciamoci ingannare dal fatto che stia nella sua gabbia e non abbia bisogno di essere portato a spasso. Come tutti gli altri animali, il criceto ha le sue esigenze che non possono e non devono essere ignorate. Ecco un rapido vademecum per prendersene cura nel migliore dei modi e tutto ciò che c’è da conoscere su questo simpatico piccolo roditore.

Il criceto: un animale indipendente

Il criceto ama stare nel suo habitat e non ha bisogno necessariamente di una compagnia per stare bene. Ama il suo spazio ed è anche molto legato al suo territorio: se scegliamo di trovargli una compagnia è importante che essa sia di sesso opposto. Due roditori dello stesso genere potrebbero non andare per niente d’accordo e azzuffarsi alla prima occasione. Meglio prendere un maschio e una femmina per una pacifica convivenza, e ancor di più, se abbiamo deciso di farli accoppiare e far nascere degli ‘eredi’.

Avere un criceto in casa: 5 mosse per farlo vivere bene

Non sarà difficile prendersi cura del nostro piccolo roditore ma è importante rispettare le sue esigenze e rendere più vivibile possibile lo spazio dove dovrà stare. Ecco qualche piccolo consiglio per far crescere bene un criceto.

Procurarsi una gabbia

La gabbia sarà la sua casa quindi è importante che le dimensioni siano almeno di 40×60 cm. Non hanno bisogno di tanto spazio per vivere bene e riescono perfino a convivere con un loro simile in un habitat piuttosto ristretto. Avere una gabbia non troppo grande sarà utile anche al padrone: in questo modo riuscirà sempre a tenere sotto controllo il criceto e far caso ad ogni sua criticità.

Trasportino in viaggio

Durante le vacanze sarà molto semplice portare con noi il nostro criceto: avremo solo bisogno di un trasportino, anche piccolo, per far sì che possa viaggiare con noi, anche se lo portiamo in aereo. Inoltre basterà avere a disposizione un po’ del suo mangime e dell’acqua e non avremo bisogno di altro per trascorrere il tempo libero con il nostro roditore.

Alimentazione

I criceti amano la lattuga

Il criceto si nutre essenzialmente di semini, dunque anche le spese per quanto concerne la sua alimentazione sono molto ridotte rispetto ad altri animali domestici. Talvolta possiamo accompagnare il solito posto composto da semi a qualche verdura: in particolare i criceti vanno matti per la lattuga. Quella che consumiamo abitualmente a tavola andrà benissimo: riserviamo una foglia di insalata per il nostro criceto e di certo ne sarà felice.

Acqua a volontà

Non dimentichiamo di tenere sempre pieno il contenitore dell’acqua a sua disposizione. Soprattutto se sappiamo di mancare per diverse ore, facciamo in modo che il criceto abbia sempre la sua scorta di acqua e cibo durante la nostra assenza.

LEGGI ANCHE: Cincillà, Coniglio, Furetto, Criceto, Gerbilli: quale piccolo animale domestico scegliere

Pulizia

La gabbia e la sua lettiera devono sempre essere pulite per evitare il rischio di infezioni e malattie. Inoltre la lettiera deve essere cambiata almeno ogni due settimane per far sì che gli escrementi non si depositino sul fondo e siano poi difficili da scrostare.

Affetto del padrone

Per quanto indipendenti e spesso solitari, i criceti amano la compagnia del proprio padrone. Hanno infatti la capacità di riconoscere il suono della voce del loro padroncino e si faranno notare con giravolte e feste ogni volta che questi si avvicinerà alla loro gabbia.

Un po’ di esercizio fisico

E’ importante per un criceto avere a disposizione qualche strumento che renda le sua giornata meno noiosa e contemporaneamente lo faccia stare in forma. Una ruota sarà quello che fa al caso suo: in questo modo il roditore si divertirà a salirci su e a fare innumerevoli giravolte, e al contempo, manterrà perfetta la sua forma fisica evitando il pericolo di appesantirsi.

Qualche consiglio utile




Due criceti nella stessa gabbia? Sì, purché siano maschio e femmina

Il criceto è un animale estremamente delicato quindi sarà opportuno prendere qualche piccola precauzione per evitare malanni e problemi di vario tipo. Ecco quali sono.

Attenti alle malattie

Soprattutto nel periodo invernale sarà importante avere a disposizione un po’ di fieno da mettere nella sua gabbietta: in questo modo il criceto potrà avere un riparo dalle basse temperature e evitare colpi di freddo, molto pericolosi per la sua salute.

Convivenze difficili

Mai mettere nella stessa gabbia due criceti dello stesso sesso: essendo un animale ‘territorialista’, il roditore riuscirà difficilmente a dividere il suo territorio con un altro della stessa specie. Inoltre se vogliamo che si accoppi, sarà ancora meglio scegliere una compagnia di sesso opposto per rendere più facile la discendenza.

Potrebbe interessarti anche: Abbandoni: lasciati per strada a morire. Non solo cani e gatti

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI