Home Non solo Cani e Gatti Curiosità sulla libellula: leggiadro insetto e cacciatore spietato

Curiosità sulla libellula: leggiadro insetto e cacciatore spietato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:20
CONDIVIDI

La libellula insetto speciale ed elegante appartenente all’ordine degli Odonati, scaturisce in noi tante domande. Vediamo insieme tutte le curiosità sulla libellula.

libellula
Il nome libellula viene dal latino ‘libellum’, diminuitivo di liber ovvero libero.(Foto Pixabay)

Il nome libellula viene dal latino ‘libellum’, diminuitivo di liber ovvero libero. Da sempre, la libellula viene considerato un insetto magico grazie per sue ali variegate, per forma esile e per la velocità con cui è in grado di volare e fuggire dai suoi predatori.

Ma secondo altri il nome libellula deriva dal latino ‘libra’ che significa bilancia, questo perché mentre è in volo, pone le sue ali in posizione orizzontale e assomiglia proprio ad una bilancia.

Caratteristiche della libellula

libellula
La libellula (Anisoptera), è un insetto appartenente all’ordine “Odonata”..(Foto Pixabay)

Il corpo della libellula è costituito da testa, torace e addome. Gli occhi occupano gran parte della testa; il torace è circa due o tre volte più grande della testa ha piccole antenne e mandibole sviluppate e le ali e le gambe sono attaccate al torace. L’addome è composto da 10 segmenti ed è lungo e sottile con appendici anali.

I colori delle diverse specie di libellule vanno dal verde metallizzato e blu al marrone scuro e nero con macchie di blu e verde. La libellula vive sul bordo specchi d’acqua, preferisce acque piuttosto calme o stagnanti, ma può anche essere vista vicino a fiumi o canali. Alcune libellule più robuste possono allontanarsi dalla riva per cacciare nell’entroterra.

Poiché la libellula è un insetto a sangue freddo, non sopravvive in luoghi troppo freddi. Si trova quasi ovunque nel mondo. Nonostante questo insetto sia un’amante dell’acqua, può anche essere vista in alcuni ambienti desertici in cui l’acqua è solo temporaneamente disponibile. La sua dieta è fatta di piccoli insetti volanti come le zanzare.

La libellula è un cacciatore spietato, ha due modalità di caccia principali: può attendere con pazienza che la sua preda si accovacci su una pianta per poi prenderla in volo rapidamente non appena la sua vittima è sufficientemente vicina o la insegue fino a quando non la cattura.

La libellula divide la sua vita in due periodi distinti: uno sott’acqua e l’altro in aria. La larva di libellula trascorre l’inizio della sua vita sott’acqua. Alcune larve di libellula vivono fino a diversi anni sott’acqua prima che si accoppino, altri trascorrono lì solo pochi mesi, successivamente la larva si trasforma in una ninfa.

Curiosità sulla libellula

La libellula che evita i rapporti
La libellula che evita i rapporti: tutti i motivi (Foto Pixabay)
  • La libellula non può camminare, ma usa le gambe per catturare prede o trattenere quando c’è vento.
  • Una testa relativamente grande rispetto ad altri insetti.
  • A differenza della maggior parte degli insetti, possono battere le ali anteriori e posteriori contemporaneamente o alternativamente in diverse fasi del volo, risultando, rispettivamente, in una maggiore potenza con un maggiore costo energetico, quando decollano e in una potenza e un costo inferiori, durante il volo.
  • Può volare ad alta velocità e persino catturare le prede in aria.
  • La velocità all’indietro è di circa tre lunghezze del corpo al secondo, mentre la velocità di volo in avanti può raggiungere fino a 100 lunghezze del corpo al secondo.
  • Un’altra curiosità sulla libellula, sono le numerose lenti dell’occhio forniscono alla libellula una visione a quasi 360 gradi.
  • In alcune delle prime armature samurai, era incisa la libellula, perché per loro simboleggiava la potenza, agilità, e soprattutto, la vittoria.
  • Per i nativi americani è un simbolo di felicità, velocità e purezza.
  • Il Giappone è un Paese dove c’è un grande apprezzamento per la libellula, essendo cara come farfalle e piccoli uccelli.
  • La libellula è considerata un simbolo di trasformazione e rinascita. Il popolo birmano eseguiva regolarmente il rituale di gettare libellule nell’acqua che circondava i loro insediamenti.
  • Secondo gli inglesi e i tedeschi, la libellula era chiamata “morso di cavallo”, in quanto si intravedeva sempre sul corpo dei cavalli, i quali all’improvviso si imbizzarrivano.
  • Il ciclo di vita della libellula, va dai sei mesi a sei o sette anni.
  • Questo insetto respira attraverso l’ano, espellendo l’acqua è in grado di spingere se stesso come un missile.
  • I primi precursori della libellula risalgono al Carbonifero, circa 300 milioni di anni fa, molto prima che i dinosauri apparissero sulla Terra.
  • La presenza della libellula in corsi d’acqua e fiumi è un indicatore delle buone condizioni delle acque in cui si trova.
  • La libellula non morde gli esseri umani e sono preziosi predatori.
  • Gli occhi della libellula sono di incredibile bellezza. Sono costituiti da oltre 30.000 minuscole sfaccettature esagonali, ognuna delle quali ha la propria lente e retina.
  • Insetti che non possono piegare le ali sull’addome.
  • Un’ulteriore curiosità sulla libellula è che è un insetto a sei zampe.
  • La libellula riesce a catture oggetti in movimento.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link: