Home Curiosita Perché il Degu morde: i motivi del comportamento aggressivo

Perché il Degu morde: i motivi del comportamento aggressivo

Perché il degu morde, quali sono le spiegazioni di questo comportamento? Quando è il caso di correggerlo? Scopriamolo insieme.

degu
(Foto Pixabay)

Se decidi di adottare un animale diverso dai soliti che generalmente si sceglie di accogliere in casa, è importante informarsi sull’indole e sui vari comportamenti che può assumere durante l’arco della sua vita.

Molto spesso alcuni atteggiamenti che a noi possono sembrare strani, semplicemente sono atti a comunicare un’esigenza o un disagio che l’animale sta vivendo.

Perciò se decidi di adottare un degu è fondamentale imparare a conoscere il linguaggio del corpo del tuo nuovo amico.

In questo articolo andremo a capire perché il degu morde. Cosa vuol farci capire? Scopriamolo insieme.

Perché il degu morde?

Gli animali a differenza dell’uomo non sono dotati della parola, ragion per cui per esprimere le loro sensazioni, i loro disagi e le loro emozioni, utilizzano altri mezzi per arrivare a noi.

degu
(Foto Pixabay)

Molto spesso questi mezzi diventano comportamenti che ai nostri occhi possono sembrare strani e talvolta eccessivi, per poi addirittura diventare violenti.

In questo articolo andremo a trattare i motivi per cui il degu morde. Il perché di questo comportamento aggressivo da parte di questo piccolo roditore originario dell’America del Sud.

Uno dei principali motivi potrebbe essere che hai interrotto il suo riposo mattutino, in quanto pur trattandosi di un animale vivace e curioso, tende a far un riposino, durante il quale non ama essere disturbato e nemmeno prelevato dalla gabbia.

Come infatti se maneggiato in modo inadeguato (preso in braccio o accarezzato troppo energicamente) può mostrarsi aggressivo e arrivare a mordere

Un altro motivo per il quale il degu morde potrebbe essere dovuto alla gabbia troppo piccola e questa mancanza di spazio genera nel degu un forte stress.

Una sistemazione alternativa alla gabbia per roditori può essere rappresentare da un terrario. Le casette in legno, invece, non sono sicure in quanto questo roditore tenderà inevitabilmente a rosicchiare.

Infine il degu morde, ma raramente, anche per affetto ma non stringe è solo il suo modo per dimostrarti che tiene a te.

Potrebbe interessarti anche: Il Degu: le caratteristiche, l’habitat e l’alimentazione

Linguaggio del corpo: i gesti più comuni del degu

Il degu un po’ come tutti gli altri animali in particolare quelli della sua specie ovvero i roditori, cerca di comunicare attraverso comportamenti e versi molto particolari. Impariamo a riconoscerli.

Il degu per dimostrare le sue emozioni, suoi disagi o il suo malessere non morde solo bensì assume anche altri atteggiamenti, quali:

  • emette versi caratteristici differenti in base allo stato emotivo da esprimere. Interagire con loro fin da quando sono cuccioli aiuta senza dubbio lo sviluppo delle capacità comunicative.;
  • morde o rosicchia le sbarre della gabbia: è un chiaro segno di disagio, e le possibilità sono molteplici da valutare: per prima cosa controlla che il degu abbia qualcosa da sgranocchiare e qualcosa con cui giocare. Oppure potrebbe aver voglia di sgranchirsi le zampette fuori dalla sua gabbietta. In ogni caso si tratta di evidente segnale di disagio che l’animale sta vivendo;
  • stacca la coda: questa parte del corpo è formata da un sottile strato di epidermide. In caso di pericolo o di percezione di minaccia, l’animale può far staccare la coda, che non ricresce, lasciando le vertebre scoperte;
  • si spaventa dei rumori: occorre molto tempo prima che l’animale riesca a fidarsi del suo amico umano. Fino ad allora se sente un minimo rumore scappa e si nasconde all’interno della sua gabbietta. Questo comportamento è molto marcato in particolare modo, all’inizio della sua nuova vita con il suo padrone. Il nuovo ambiente lo spaventa e lo mette a disagio. Bisognerà perciò dargli tempo per abituarsi, senza mai forzarlo;
  • si nasconde: il degu si spaventa e si nasconde quando nei pressi della sua gabbietta ci sono altri animali come ad esempio un cane o un gatto, anche se domestici e di casa;
  • rifiuta del cibo, ha diarrea ed è apatico: questi sono segnali di una possibile malattia in corso nell’animale. In tal caso è necessario subito farlo visitare;
  • squittisce: il degu che squittisce è un comportamento normale, ma se ciò si verifica sotto forma di un lamento ci vuole comunicare un disagio. Se invece avviene di notte è facile che qualcosa lo stia spaventando.

Imparare a capire il proprio animaletto domestico, di qualsiasi specie esso sia è fondamentale, in quanto per l’animale è piuttosto frustrante non riuscire a dimostrare i suoi disagi e farci arrivare le sue emozioni.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ettore D’Andrea