Gli insetti sentono e pensano? Cosa sappiamo veramente sugli insetti?

Foto dell'autore

By Francesca Ciardiello

Non solo Cani e Gatti

Sono più sensibili di quanto possiamo immaginare: ho scoperto che gli insetti hanno una coscienza. E’ la Scienza a dirlo.

Api e formiche
Api e formiche: gli insetti hanno una coscienza (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Li vediamo svolazzare intorno a noi, magari ne abbiamo paura e cerchiamo in tutti i modi di scacciarli, senza considerare che anche loro sono creature con una loro percezione della realtà. Non è solo una mia idea, ma è la stessa Scienza a testimoniare che anche gli insetti hanno una coscienza: come lo hanno scoperto? Ecco tutto quello che sono riuscita a capire sulle loro incredibili capacità.

Gli insetti hanno una coscienza, cosa significa? Gli studi

Insetti e vertebrati non sono poi così diversi, almeno dal punto di vista cerebrale: infatti pare che una porzione di cervello, l’organo centrale (mesencefalo), sia uguale e abbia la medesima funzione, ovvero quella di ‘produrre la coscienza’. Nei miei studi, seppur elementari, ho capito che il mesencefalo si occupa di raccogliere le informazioni e gli impulsi dall’esterno per poi elaborarli.

Insetti vari
Insetti in natura: hanno una coscienza e la Scienza lo dimostra (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Infatti questa ‘percezione’ dell’esterno fa sì che l’animale, insetto o vertebrato che sia, riesca ad avere coscienza del proprio io, del suo corpo, della sua facoltà di muoversi e degli oggetti che sono intorno a lui. Questi sono stati i risultati degli studi di due scienziati prima, Klein e Barron, che li hanno successivamente pubblicati sulla rivista scientifica Proceedings of the national Academy of Science e di un gruppo di 40 studiosi che ha firmato la ‘Dichiarazione di New York sulla Coscienza animale’.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento sul tema >>> Ragni, sono più intelligenti di quel che credi: lo confermano anche gli scienziati

Gli insetti hanno una coscienza: come sfruttano questa funzione?

Mi sono chiesta: a cosa serve a un’ape o una formica avere la percezione di sé, la coscienza di essere qualcosa diverso dall’esterno? In realtà questa funzione può essere molto più utile di quanto credessi. Infatti date le piccole dimensioni, gli insetti possono contare su questa coscienza personale proprio per distinguere i pericoli e i rischi intorno a loro.

Polpo rosso
Polpo: anche questo cefalopode ha una coscienza (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

La coscienza dunque riesce a comprendere meglio l’ambiente circostante, le sue insidie ma anche le sue opportunità (come ad esempio il cibo disponibile) e sfruttarle a proprio vantaggio. Inoltre gli studi sopra citati non solo hanno approfondito la percezione dell’ambiente da parte di api e formiche da un punto di vista ‘egocentrico’ ma hanno anche scoperto che gli stessi si rifanno a sensazioni e ricordi di esperienze già vissute, di cui hanno fatto tesoro.

Ma quali sono gli animali che posseggono questa facoltà, oltre agli insetti già citati?

Impostazioni privacy