Home Non solo Cani e Gatti L’oca perde il suo compagno e resta nel luogo in cui lo...

L’oca perde il suo compagno e resta nel luogo in cui lo ha visto per l’ultima volta

CONDIVIDI

Forse, nessun’altra immagine può competere con quella diventata virale lo scorso anno e che ritraeva l’addio tra due oche, una coppia, separata per essere entrambi macellate. In natura, l’oca è monogama ed essere consapevoli di questo elemento, ha reso ancora più tragica e straziante l’idea della separazione e la dolcezza con la quale quei due piccoli esseri si sono salutati per l’ultima volta.

A distanza di un anno da quell’immagine, spunta una nuova storia, altrettanto commuovente, quella di una oca di nome Giulietta che aveva stabilito dimora con il suo compagno nei pressi del parcheggio di un centro commerciale ad Atlanta, negli Stati Uniti. Questa dolce coppia si è fatta forza ed è riuscita a superare il freddo inverno, restando unita. Purtroppo, il compagno è stato colpito accidentalmente da un’automobile ed è venuto a mancare. Per Giulietta la vita si è fermata in quel tragico istante e, da quel fatidico momento, non ha più voluto lasciare il luogo in cui aveva visto per l’ultima volta la sua anima gemella.

Per ben tre lunghi mesi, Giulietta ha continuato ad aspettarlo, vagando lungo il marciapiede, facendo avanti e indietro, sotto allo sguardo infranto dei commercianti che avevano preso a cuore quella simpatica coppia. Per farla allontanare, un negoziante due che si prendeva cura delle oche ha deciso di non dare più da mangiare a Giulietta, ma lei non se n’è andata ed è rimasta nel solito punto. Alla fine, è stata contattata un’organizzazione che si occupa del recupero della fauna selvatica, la Atlanta Wild Animal Rescue (AWARE) e appena appresa la storia di Giulietta, i volontari si sono precipitati sul posto per recuperarla e portarla nel centro, in un luogo sicuro.

“Giulietta è arrivata nel nostro centro da pochi giorni, è in buone condizioni e stiamo lavorando sul suo recupero psicologico. Appena sarà in grado la inseriremo con le altre oche”, aveva dichiarato Scott Lange, direttore esecutivo di AWARE.

A distanza di qualche settimana, un giovane maschio è stato inserito nel recinto di Giulietta per aiutarla a riprendersi. Lei lo ha accettato e lentamente, secondo gli aggiornamenti comunicati dall’associazione, sta socializzando con lui. Se Giulietta riuscirà a stabilire un nuovo legame, i volontari hanno anticipato che la coppia potrà essere rilasciata. Tuttavia, al momento Giulietta non sembra interessata a trovare un nuovo amore anche se ha iniziato a interagire, facendo il bagno con il suo amico.