Home Non solo Cani e Gatti Perché il criceto dorme nella sua ruota? I motivi di questo comportamento

Perché il criceto dorme nella sua ruota? I motivi di questo comportamento

Quante volte ci siamo chiesti perché il criceto dorme nella sua ruota? Scopriamo le motivazioni di questo suo strano comportamento.

perché il criceto dorme nella sua ruota
(Foto Pinterest)

Sa vivere benissimo da solo, richiede poco spazio in casa, è molto “economico” per quanto riguarda l’alimentazione, è semplice da accudire, ha una notevole intelligenza e possiamo portarlo con noi facilmente in ogni viaggio: il criceto è davvero un ottimo animale domestico, specialmente per quelle famiglie che hanno poco tempo libero da trascorrere in casa.

Per tutte queste ragioni, ed anche per il suo musetto così tenero e curioso che fa innamorare proprio tutti, il criceto è tra gli animali domestici più adottati dalle famiglie di tutto il mondo. E chi ne ha uno in casa concorderà certamente con con quanto appena detto.

Seppur piccolo, dolce e delicato, non manca di personalità: sa perfettamente ciò che ama fare e ce lo dimostra ogni giorno. Espressioni buffe ed inaspettate del viso, comportamenti o posizioni strane ed insolite sono i suoi “mezzi” per comunicare con noi.

Tuttavia alcuni dei suoi strani comportamenti possono diventare quasi delle vere e proprie abitudini e molti sono gli interrogativi che ci poniamo quando lo osserviamo: prova disagio? Ha bisogno di qualcosa o vuole solo esprimerci che è felice?

Rispondere a tutte queste domande a volte risulta davvero complicato ma se impariamo a decifrare cosa si cela dietro ad ogni suo comportamento sarà molto più facile “dialogare” con lui.

In questo articolo scopriremo i motivi che si nascondono dietro ad uno dei suoi anomali comportamenti: perché il criceto dorme nella sua ruota? 

Perché il criceto dorme nella sua ruota?

Non si può adottare un criceto e non posizionare all’interno della sua gabbietta una colorata ruota.

criceto dorme nella ruota
(Foto Pinterest)

Criceto e ruota vivono da sempre all’unisono, rappresentano una delle “coppie più famose” in tutto il mondo. Nell’immaginario di tutti il criceto è un piccolo pelosetto che corre e corre, per tutto il giorno, sulla sua ruota. Si tiene in allenamento, si diverte, allontana la noia: la ruota è la sua più cara amica.

Tuttavia è capitato a molti di notare una cosa davvero strana: seppur abbiamo posizionato all’interno della sua gabbia un comodo giaciglio per la notte e per i pisolini diurni, il criceto utilizza la sua ruota come “letto”.

Fin quando ci capita di notare questa cosa ogni tanto nulla di preoccupante, ma quando ciò diviene un’abitudine qualche domanda dobbiamo porcela, in quanto sicuramente dietro la “costanza” di questo comportamento c’è qualcosa che non va.

Dunque, perché il criceto dorme nella sua ruota? Cosa ci sta comunicando? E soprattutto dobbiamo preoccuparci? La risposta a tutte queste domande è molto semplice: la sua gabbietta è inadatta per lui, “nuoce” al suo benessere per tre possibili motivi:

  • è posizionata in una zona della casa troppo centrale;
  • è troppo “illuminata”;
  • la temperatura della stanza in cui è posizionata è inadeguata per il criceto.

Se abbiamo posizionato la gabbietta del nostro criceto in una stanza centrale della casa, magari molto calda e soprattutto vicino ad una finestra o ad una lampada, il nostro piccolo roditore proverà a dormire trovando “rifugio” nella sua ruota.

Il criceto per dormire bene ha bisogno di privacy e di poca luce e poco calore: anzi quando dorme è l’oscurità che predilige. Per questo motivo quando tutto questo manca preferisce “rintanarsi” nella sua ruota.

Se il nostro criceto ha assunto questa strana abitudine non dobbiamo assolutamente essere indifferenti: per garantirgli un ottimo sonno e quindi benessere sia fisico che mentale dobbiamo porre subito rimedio a questo suo disagio. Come?

  • Spostiamo la gabbietta: proviamo a posizionarla in una stanza della casa meno caotica e luminosa;
  • posizioniamo all’interno della gabbia una casetta: dove in caso di troppa luce o troppe persone in giro per casa, il criceto potrà rifugiarsi senza avere “occhi indiscreti” addosso;
  • sostituiamo la vecchia gabbietta con una più riservata: preferiamo un modello che abbia una base non trasparente.

Adottando uno di questi tre “escamotage” il nostro criceto non solo apprezzerà molto ma sarà più sereno e soprattutto rilassato.

Potrebbe interessarti anche: Come capire se il criceto è felice: ecco a cosa fare attenzione

Comportamenti strani del criceto da correggere

Dormire nella sua ruota non è l’unico strano comportamento del criceto a cui noi dobbiamo porre rimedio, ce ne sono molti altri che è bene conoscere.

criceto
(Foto Pinterest)

Quali? Osserviamoli insieme:

  • non sta mai fermo e si arrampica alle sbarre della gabbia: se notiamo questo stato di agitazione nel criceto significa che è annoiato e non ha stimoli. Cosa fare? Aggiungiamo nuovi giochi all’interno della gabbia, controlliamo la ruota (se dovesse cigolare il criceto non riuscirà a “giocarci”), evitiamo rumori troppo forti in casa ed infine cambiamo l’acqua al beverino (se troppo calda il criceto si stresserà molto);
  • morde le sbarre della gabbietta: anche in questa circostanza è bene preoccuparsi. Il criceto assume questo comportamento per due ragioni: mancanza di stimoli e spazio “troppo piccolo”. Inoltre, così facendo, potrebbe anche volerci comunicare che sente la necessità di uscire un pò da questa sua “prigione”;

Potrebbe interessarti anche: Come capire se il criceto è depresso: i segnali di malessere

  • squittisce continuamente: i motivi sono diversi tra loro. E’ infastidito da una luce troppo forte o da un rumore eccessivo che gli impediscono di rilassarsi, facendo subentrare in lui un forte stato di stress, oppure vuole comunicarci che ha qualche problemino all’intestino;
  • dorme a pancia in su: simpatico comportamento ma sinonimo di disagio. Il criceto assume questa posizione quando è in sovrappeso, non riuscendo a fare movimenti senza affaticarsi. Cosa fare? Dieta! Questo “atteggiamento” potrebbe anche essere la conseguenza del patire il caldo: quindi per il suo benessere rinfreschiamo casa;
  • si accovaccia con le orecchie all’indietro: questa è “l’immagine” che identifica un grande spavento nel criceto. E’ importante calmarlo, proviamo con qualche frase detta con tono dolce ed accarezziamolo con cautela: il nostro calore lo aiuterà a non stare più “sulla difensiva”.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Rossana Buccella