Home Curiosita Perché i pipistrelli sono ciechi: cosa è importante sapere

Perché i pipistrelli sono ciechi: cosa è importante sapere

Perché i pipistrelli sono ciechi? Una domanda che si pongono in molti, ma la risposta non è quella che ci si aspetta. Vediamo nell’articolo.

Perché i pipistrelli sono ciechi
(Foto Unsplash)

Nel mondo, esistono tante specie di pipistrelli e questi animali sono sempre giudicati malefici e inquietanti. Sono tante le curiosità e le superstizioni sulla loro natura, come quella che riguarda la loro impossibilità di vedere. Ma perché i pipistrelli sono ciechi? Scopriamo questa e altre caratteristiche uniche.

Perché i pipistrelli sono ciechi?

I pipistrelli sono creature incredibili, capaci di spostarsi e orientarsi ovunque ed hanno una vista molto differente da quella di altre specie in natura. Continuiamo a leggere per capire bene.

Come mai i pipistrelli sono ciechi
(Foto Pexels)

Da sempre considerati degli animali pericolosi e spaventosi, associati al male e alle superstizioni da brividi, i pipistrelli sono soliti vivere nelle grotte o sugli alberi, in rifugi dove nessuno può vederli di notte.

Sono tante le storie su questi animali notturni ed una di queste riguarda la loro capacità di vedere o meno. In molti si chiedono se i pipistrelli siano ciechi, ma la verità è che questi animali hanno un senso della vista molto sviluppato.

Dobbiamo sapere che, in realtà, i pipistrelli possiedono una vista tale da servirgli per spostarsi e orientarsi, volando per lunghissime distanze anche durante le ore notturne.

Nonostante queste creature abbiano degli occhietti molto piccoli, possono comunque vedere di giorno grazie ai loro coni, ma restano comunque molto sensibili ai cambi di luce.

Possono vantare una capacità visiva notevole rispetto a tante altre specie mammifere.

Riuscendo a percepire i suoni a bassa frequenza, i pipistrelli possono distinguere gli oggetti e i segnali di entrata e di uscita.

Il sistema di geolocalizzazione sonoro

In questo modo, ricevono ed inviano informazioni nello stesso momento, grazie ad un sistema di geolocalizzazione sonoro, che si mette in funzione con le loro orecchie e la laringe.

Emettendo un ultrasuono, le orecchie dei pipistrelli possono captare le onde sonore degli oggetti intorno a loro, e ciò gli consente di orientarsi bene in ogni tipo di spazio.

Per individuare i possibili ostacoli nell’ambiente e le loro prede quando sono affamati, i pipistrelli utilizzano gli ultrasuoni di alto ciclo, ottenendo di continuo l’eco in ritorno.

Potrebbe interessarti anche: Come allontanare i pipistrelli: cosa è importante sapere

I pipistrelli e altre curiosità

Non solo la cecità è una curiosità che riguarda, da sempre, queste particolari creature notturne che tanto fanno paura agli esseri umani. Vediamo di scoprire altre caratteristiche sui pipistrelli.

I pipistrelli sono davvero ciechi
(Foto Pixabay)

Come abbiamo detto, i pipistrelli non sono ciechi ma provvisti, al contrario, di una vista potente e molto utile alla loro sopravvivenza nel mondo.

Dobbiamo sapere che questi oscuri animali volanti, che prediligono la notte, si distinguono in più di 1000 specie diverse e il loro corpicino è ricoperto di una sottile peluria che li protegge dalle temperature più fredde.

Questi animali della notte si alimentano di mammiferi, insetti, e anche uccelli, alcune specie si nutrono, poi, anche di sangue.

I pipistrelli possono vivere ovunque, ma non riescono a sopportare bene i luoghi con temperature troppo basse.

É molto facile trovarli improvvisamente nelle fessure delle pareti o nascosti sui tetti, così come nei tronchi vuoti degli alberi. Ricordiamo di non fare loro del male, ma di rivolgerci agli esperti per allontanarli.