Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Curiosità sulle oche e fatti poco noti su questo particolare uccello

Curiosità sulle oche e fatti poco noti su questo particolare uccello

Le oche sono animali da fattoria molto simpatici e socievoli. Ecco quindi qualche curiosità sulle oche per conoscerle meglio anche come animale da compagnia.

oche curiosità oca
Curiosità sulle oche: animali da allevamento molto interessanti. (Foto Flickr)

Per allevare oche non è necessario molto in quanto ad attrezzi particolari, e non sono difficili da tenere al meglio. Le oche infatti, come le anatre, non hanno bisogno di particolari alloggi per poter vivere in serenità e sicurezza. È sufficiente procurare loro un ambiente riparato con tetto e pavimento, ad esempio un pollaio in legno. Oltre che per la carne, che risulta essere ottima, possono essere allevate per le loro uova, più grandi e sostanziose di quelle delle galline e delle oche: producono circa un centinaio di uova all’anno. Questo animale ha una caratteristica importante: le oche sono molto rumorose e aggressive, per questo motivo sono considerate delle ottime guardiane. 

Curiosità sulle oche

oche curiosità oca
Le oche sono animali molto sociali. (Foto iStock)

Un altro fattore importante per chi decide di tenere delle oche, è che bisogna fin dall’inizio chiarire chi è il capo: questo animale può facilmente caricare chiunque entri nel suo territorio o che non venga visto come un essere superiore. Ma a parte queste informazioni, ci sono molte curiosità sulle oche che possono farci capire che animale particolare e interessante che può essere.

Le più interessanti curiosità sulle oche:

  • Le papere e le oche appena nate si legheranno al primo oggetto in movimento che trovano, non importa se si tratta di un’oca, una persona o persino un oggetto. Rimangono legati a quella persona o oggetto come loro “genitore” surrogato per tutta la vita. Questo tipo di comportamento è detto imprinting.
  • Le oche sono animali altamente sociali. Se vengono allevati attorno ad altri animali e uccelli, di solito vanno d’accordo con loro.
  • Oca è in realtà il termine per un gran numero di uccelli che appartengono alle Anatidae. A questa famiglia appartengono anche i cigni e le anatre. Quelle solitamente che consideriamo quando diciamo “oca” sono le vere oche: le Anser (oche grigie, tra cui l’oca domestica e l’oca cigno; e le oche bianche) e le Branta (oche nere, come l’oca del Canada).
  • Nella lingua inglese l’oca ha un nome diverso a seconda del genere: un maschio è detto “gander”, una femmina “goose”. Inoltre, un gruppo di oche in inglese ha un nome se a terra o in acqua (“gaggle”), ma se è in volo ha un nome diverso (“skein”).
  • Le oche sono erbivore: mangiano semi, noci, erba, piante e bacche.
oche curiosità oca
Un gruppo di oche (Foto Pixabay)
  • Sono i più grandi uccelli acquatici, assieme ai cigni. Sebbene siano uccelli acquatici, trascorrono la maggior parte del loro tempo a terra. 
  • Le oche volano sempre a forma di “V”, in quanto questa formazione consente un raggio di volo maggiore di almeno il 71%. 
  • Quando l’oca in testa a una formazione in volo si stanca, un’altra oca ne assume la posizione. 
  • Le oche sono molto leali: si accoppiano a vita con un partner, e sono protettive nei confronti dei loro compagni e piccoli.
  • Le oche esprimono un lutto quando perdono il loro partner di coppia, o le loro uova.  
  • Si divertono a lisciarsi con il becco le piume, a cercare cibo nell’erba e a raccogliere ramoscelli, corteccia e foglie da usare per fare delle decorazioni e miglioramenti nei loro nidi.
  • Hanno forti sentimenti di affetto per gli altri membri del loro gruppo. Se un’oca si ammala o viene ferita, un paio di altre oche possono abbandonare la formazione per aiutarla e proteggerla.
  • Prima che i tacchini si diffondessero in Gran Bretagna alla fine del XIX secolo, le oche erano la tradizionale portata natalizia, specialmente tra i poveri.
  • Nel Medioevo, le chiese offrivano oche ai parrocchiani a un prezzo fisso di 6 pence non cotte, o 7 pence cotte.
  • L’aspettativa di vita di un’oca è di circa 25 anni.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello