Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Diamante mandarino o diamantino: caratteristiche, alimentazione e cura

Diamante mandarino o diamantino: caratteristiche, alimentazione e cura

CONDIVIDI

Si tratta di un vivace e colorato uccello passeriforme della famiglia degli Estrildidi proveniente dall’Australia. Ecco cosa c’è da sapere sul Diamante mandarino chiamato anche diamantino

Diamante mandarino o diamantino
Diamante mandarino o diamantino (Foto fonte iStock)

Stai pensando di prendere in casa un volatile e non sai quale scegliere? Lo vorresti vivace e anche un po’ colorato? Sei semplicemente curioso di conoscere il diamante mandarino (noto anche come diamantino)? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questo uccello.

Diamante mandarino o diamantino: cosa devi sapere

diamante mandarino
Diamante mandarino: cosa c’è da sapere (Foto fonte iStock)

Il Diamante mandarino (conosciuto per lo più col nome di diamantino) è un simpatico uccello passeriforme della famiglia degli Estrildidi dal carattere vivace. È facile da tenere e accudire come animale da compagnia anche da chi non è esperto nella cura di canarini, pappagalli e volatili in generale.

Il suo habitat è la savana e le aree secche subtropicali, ma si tratta di una specie che si adatta bene a vari climi. In natura è presente principalmente nelle zone costiere dell’Australia orientale e meridionale, ma è diffuso anche in Indonesia e in Tasmania.

Il diamante mandarino è un uccello granivoro di piccole dimensioni, misura infatti fra gli 8 e i 12 cm di lunghezza e pesa fino a 12 grammi. Le dimensioni rimangono simili per i due sessi. Inoltre sia il maschio che la femmina hanno sul dorso il piumaggio grigio che diventa bianco su ventre e sottocoda, la coda è nera con bande bianche e sotto gli occhi potrete notare una “lacrima” di piumaggio nero che arriva fino al mento.

In natura si nutre di miglio ben maturo, frutta, verdura e bacche e, nel periodo riproduttivo e durante la muta quando ha più bisogno di elementi nutritivi, si nutre di insetti e larve.

Come tenere in casa un diamante mandarino e l’alimentazione

Come anticipato in precedenza questa specie può essere allevata con facilità ma dovrai prestare attenzione ad alcuni accorgimenti al fine di garantire all’uccellino uno stato di salute buono e un’elevata aspettativa di vita. Ecco alcuni consigli:

  • Se puoi scegli di prendere una coppia di esemplari (leggi in seguito come fare a distinguere il sesso di un diamantino) e falla vivere insieme in voliera;
  • questa deve essere corredata di posatoi, altalene, nidi, mangiatoie e beverini;
  • gli uccelli soffrono il caldo. Scegli un luogo ben areato, protetto e tranquillo dove posizionare la voliera, lontano da fonti di calore, correnti d’aria e sbalzi termici;
  • per la sua alimentazione offrigli una miscela di semi con pezzi di frutta e verdura e qualche osso di seppia.

Capire il sesso del diamantino

Capire il sesso del diamantino non è difficile visto che questa specie di uccelli presenta dimorfismo sessuale per la colorazione del piumaggio. Il becco della femmina è arancio-rosato, mentre quello del maschio è rosso corallo. Il maschio ha una macchia arancione sulle guance, una banda di color rosso punteggiata di bianco sui fianchi e una zebratura su gola e petto.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI