Home Non solo Cani e Gatti Ritorno a scuola con gli animali domestici: ecco come affrontarlo

Ritorno a scuola con gli animali domestici: ecco come affrontarlo

Gli adulti tornano a lavorare e i bambini a studiare, ma i nostri amici pelosi? Ecco come affrontare il ritorno a scuola con gli animali domestici.

ritorno a scuola con animali domestici
(Foto Adobe Stock)

L’estate è finita e anche le belle giornate da trascorrere tutti in famiglia con i nostri amici pelosi. Gli adulti tornano a lavorare e i bambini tornano a scuola, ma i nostri cani e i nostri gatti come possono affrontare questo allontanamento improvviso?

Nel seguente articolo vi daremo alcuni consigli su come affrontare il ritorno a scuola quando si hanno animali domestici.

Ritorno a scuola: cosa fare quando si hanno degli animali domestici

Ormai l’estate è finita ed è l’ora di ritornare a scuola per i bambini è al lavoro per gli adulti. Mentre noi esseri umani siamo abituati a cambiare la nostra routine, a ritornare ai nostri giorni pieni di impegni, i nostri amici a quattro zampe potrebbero non esserlo.

cane gatto e bambini
(Foto Pexels)

Infatti per Micio e Fido potrebbe risultare stressante e traumatico restare da soli all’improvviso, mentre qualche giorno prima trascorrevano le giornate con i loro umani.

Per questo motivo è molto importante aiutare le nostre palle di pelo ad affrontare questa situazione. A tal proposito ecco alcuni consigli che potrebbero esservi utili.

Abituare l’animale ad una nuova routine

Il cambiamento di routine è una situazione molto stressante per i nostri amici pelosi, per questo motivo bisogna abituarli prima.

E’ consigliato fare un nuovo programma con tutta la famiglia e attualizzarlo un paio di settimane prima dell’inizio della scuola o del lavoro, in modo tale da abituare il cane e il gatto al cambiamento.

Quindi ogni giorno alziamoci all’ora stabilita per portare i bimbi a scuola e diamo da mangiare al nostro amico a quattro zampe alla stessa ora. Se il cane ama passeggiare al mattina portiamolo a passeggio prima di uscire con i nostri bimbi o per andare al lavoro.

Fare esercizio

Sappiamo tutti che Fido e Micio se non sprecano del tutto la loro energia possono diventare distruttivi quando vengono lasciati da soli in casa.

passeggiare con il cane
(Foto Pexels)

Per questo motivo è necessario, prima di andare al lavoro o di portare i bambini a scuola, portare a passeggio il cane in modo tale da stancarlo un po’ e giocare con Micio con le piume o il laser e con Fido con il gioco del riporto.

Potrebbe interessarti anche: Come giocare con il gatto: ecco trucchi e consigli da mettere in pratica

Stare calmi

Per i bambini potrebbe essere un dispiacere lasciare il proprio amico peloso per andare a scuola e le emozioni che provano possono essere percepiti da Micio e Fido.

Per questo motivo è necessario calmare i propri bambini e fargli capire che al ritorno possono trascorrere del tempo con il cane o il gatto. In questo modo trasmetteranno la calma anche alla piccola palla di pelo.

Distrarre l’animale

Quando viene lasciato solo il nostro amico a quattro zampe potrebbe annoiarsi. Per questo motivo è necessario distrarre il cane o il gatto con un giochino.

gatto gioca
(Foto Pixabay)

Ci sono molti puzzle interattivi in commercio che possono tenere occupato l’animale in vostra assenza, come il Kong per il cane. Basta semplicemente lasciare che le palle di pelo ci giochino mentre voi andate via.

Potrebbe interessarti anche: Come tenere occupato il cane da solo a casa: tanti consigli pratici

Trascorrere del tempo con la palla di pelo

In estate i nostri amici a quattro zampe sono abituati alla nostra compagnia e a svolgere attività insieme a noi, dal correre sulla spiaggia al buttarci in piscina.

Tuttavia in autunno non è possibile e ritrovarsi da soli in casa potrebbe essere motivo di turbamento per l’animale. Per questo motivo è opportuno trascorrere del tempo con Fido e Micio sia prima di uscire, sia al rientro.