Home Non solo Cani e Gatti Tutti i rimedi per prevenire e curarare le punture delle zecche

Tutti i rimedi per prevenire e curarare le punture delle zecche

CONDIVIDI

L’estate si avvicina e in questo periodo le temperature si alzano e molte persone scelgono di passare molto più tempo all’aria aperta con il proprio cane nei campeggi, nei giardini, nei boschi.

Zecca


Con la bella stagione le perone tendono a passare molto più tempo al sole, durante la primavera/ estate bisogna fare molta attenzione poiché gli insetti e i parassiti proliferano.

Le zecche sono dei parassiti molto pericolosi sia per i nostri amici a quattro zampe che per gli esseri umani.

Portano molte malattie tra cui la malattia Lyme che è pericolosissima, l’ehrlichiosi, la febbre Q, la babesiosi, l’encefalite virale e molte altre patologie.

Le dimensioni delle zecche possono variare da pochi millimetri fino ad arrivare ad un centimetro.

Il loro ciclo vitale può compiersi su un solo ospite o su più ospiti e ha 4 fasi distinte:

  • Uovo
  • larva
  • ninfa
  • adulto

Successivamente ad ogni metamorfosi, le zecche necessitano di un pasto di sangue.

Potrebbe interessarti anche—>-animali/animali-domestici-parassiti-pericolosi-come-prevenirli

Le zecche non sono selettive nello scegliere il proprio pasto, si attaccano a qualsiasi creatura, non solo ai cani e gatti come siamo abituati a pensare ma anche a numerosi altri animali da cortile e non ,come pecore equini o ricci e addirittura serpenti. In casi rari ma frequenti possono scegliere di parassitare anche l’essere umano.

serpente con le zecche

Bisogna fare attenzione, infatti quando le zecche pungono restano attaccate infilando il rostro (l’organo che la zecca usa per attaccarsi) sotto la pelle e iniziano a succhiare il sangue.

Bisogna essere attenti durante la fase di rimozione, poiché la zecca rimane attaccata con tutta la sua forza e proprio il rostro potrebbe rompersi rimanendo inevitabilmente all’interno del corpo.

In questo caso alcuni consigliano di provare ad estrarlo con un ago sterile e disinfettare la zona, tuttavia il nostro consiglio resta quello di rivolgersi presso il pronto soccorso.

Vista la pericolosità di questi comuni parassiti il miglior rimedio resta comunque una accurata prevenzione, ci sono molte sostanze naturali in grado di aiutarvi, tra questi alcuni oli essenziali con il quale potreste ungere le parti scoperte del corpo durante le vostre passeggiate.

La citronella

Foglie citronella

Conosciuta come l’anti zanzare per eccellenza , la citronella è una pianta officinale antispasmodica, sedativa, antibatterica, viene usata anche per i disturbi intestinali, il suo profumo un pò agre aiuta a tenere lontane anche mosche e zecche.

Lavanda

E una pianta aromatica dal profumo inebriante, le sue proprietà antinfiammatorie, antisettiche, emolliente e rillasanti la rendono una pianta indispensabile con utilizzi che variano dalla profumazione della casa e degli armadi alla cura della persona, un decotto di lavanda massaggiato sulle tempie allevia lo stress. In aggiunta alle sopra elencate qualità, la lavanda, ha anche quella di essere detestata dalle zecche.

Lime

Oltre ad essere l’ agrume più amato nella cucina etnica, viene utilizzato, grazie al suo profumo, per produrre prodotti di pulizia domestica. Le sue proprietà benefiche sono veramente tantissime, il Lime è ricco di vitamine e sali minerali che aiutano a contrastare i radicali liberi che provocano l’invecchiamento cellulare.

I suoi acidi servono in oltre per aiutare i succhi gastrici nel processo della digestione. Utilizzato come repellente il suo profumo tiene lontani tutti gli insetti comprese le zecche.

Olio essenziale all’eucalipto

Oli essenziali

L’olio essenziale viene estratto dalla pianta denominata Eucaliptus globulus, le sue proprietà sono innumerevoli. Purificante, decongestionante, antisettico, e tonificante. Viene utilizzato nella cura del mal di testa, raffreddore, sinusiti e cistiti, è un ottimo repellente per gli insetti, ha un effetto molto lenitivo e può essere utilizzato anche dopo la puntura delle zanzare.

Oltre a questi rimedi naturali ovviamente vengono commercializzati prodotti chimici appositamente studiati per repellere gli insetti, specifici,sia per animali che per esseri umani, questi che vi abbiamo sopra elencato possono essere utilizzati per entrambi .

L.L

potrebbe interessarti anche—>/cani/pulci-zecche-cane-primavera-rischi-rimedi

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI