Home Cani Adottare un Kooikerhondje: pro, contro e padrone ideale

Adottare un Kooikerhondje: pro, contro e padrone ideale

Che cosa significa adottare un Kooikerhondje e cosa comporta averne uno in casa? Tutti i pro e i contro da valutare prima.

Adottare un Kooikerhondje
(Foto Pixabay)

Accogliere in casa un cane deve sempre essere una scelta consapevole, poiché comporta delle novità che possono ‘stravolgere’ il nostro stile di vita in un senso o nell’altro. Per questo conoscere in anticipo alcuni aspetti del carattere del cane e le sue esigenze, consente di adottare un Kooikerhondje senza troppi pensieri. Ecco dunque una panoramica generale sui pro e i contro di questa scelta, ma anche di come dovrebbe essere il suo padrone ideale.

Adottare un Kooikerhondje: 5 pro

Che cosa vuol dire avere questo piccolo cane da lavoro in giro per casa? Innanzitutto bisogna conoscere qualche aspetto del suo carattere che convince i futuri e potenziali padroni ad accogliere in casa questo esemplare e non altri: eccone 5.

Kooikerhondje
(Foto Pixabay)

Instancabile lavoratore

Non smetterebbe mai di lavorare come cane da ricerca: non fatevi ingannare dal suo aspetto piccolo e dalle dimensioni ridotte. E’ dotato in realtà di grande forza e determinazione, che gli consente di cercare la sua preda in acqua.

Nel lavoro è preciso e veloce, ma ha sempre bisogno di sentirsi occupato e impegnato in qualche attività che gli consenta anche di dare libero sfogo a tutte le sue energie che, se accumulate, potrebbero innervosirlo.

Si ‘adatta’ alla famiglia

Sebbene non lo si possa definire un cane da compagnia, poiché questo unico ruolo gli starebbe piuttosto stretto, è utile sapere che nel corso del tempo si è adattato alla compagnia dei piccoli umani e delle loro famiglie.

Complice il fatto che non ama la solitudine, questo esemplare non si accontenta di fare il ‘pantofolaio’, quindi dovrà sempre essere in attività, per non annoiarsi e non sentirsi insoddisfatto e nervoso.

Facile da addestrare

Il Kooikerhondje è un cane piuttosto obbediente e difficilmente ha bisogno di un educatore esperto: basteranno fermezza e buona volontà, ma anche una buona dose di dolcezza. Non ama infatti essere comandato ‘a bacchetta’, benché sia molto rispettoso nei confronti del suo padrone.

Un buon compagno di giochi

Quando si tratta di stare in attività, anche quelle ludiche, non si tirerà mai indietro. Proprio per questo sarà una buona compagnia per i bambini, che però dovranno rispettare i limiti e non trattarlo mai come se fosse un peluche.

Può viaggiare facilmente

Di certo le sue piccole dimensioni non creeranno alcun intralcio nei viaggi, tuttavia però a monte dovrà esserci un buon lavoro di socializzazione del cane fin da cucciolo, per evitare problemi con altri animali e non solo.

Se vuoi conoscere i contro e il padrone ideale prima di adottare un Kooikerhondje, clicca su Successivo: