Home Cani Al cane non piace essere toccato le zampe: le cause principali

Al cane non piace essere toccato le zampe: le cause principali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:59
CONDIVIDI

Al cane non piace essere toccato le zampe per diverse ragioni non sempre legate alle zampe. Vediamo quali i motivi legati a questo rifiuto.

Al cane non piace essere toccato le zampe: le cause principali
Al cane non piace essere toccato le zampe: le cause principali.(Foto AdobeStock)

Come tutte le altre parti del corpo, anche le zampe di un cane possono subire delle lesioni o mostrarsi arrossate e doloranti e questo può portare, oltre a delle infezioni anche un certo fastidio e una certa sensazione di disagio. Abituare il cane al controllo e alla palpazione fin da cucciolo è la condizione miglior per poter avere un buon approccio con l’animale.

Ricordiamoci che la maggior parte delle manifestazioni umane di affetto per il nostro cane sono eccessive e non le gradisce molto. Anche se non tutti i cani hanno la stessa reazione quando qualcuno cerca di manipolare le regioni più sensibili del loro corpo. Ma vediamo quali i motivi per cui al cane non piace essere toccato le zampe.

Al cane non piace essere toccato le zampe: i motivi

cane
Al cane non piace essere toccato le zampe: per una serie di motivi. Foto AdobeStock)

Se pensiamo alle zampe del cane, di certo non le ricordiamo come una parte del corpo delicata, ma anzi le consideriamo parti molto stabili, resistenti alla fatica e all’attrito permanente con il suolo, ma sottovalutiamo la questione della sensibilità, in quanto proprio nelle zampe convergono varie terminazioni nervose.

Questo è uno dei motivi per cui al cane non piace essere toccato le zampe. Di seguito un elenco di altre ragioni per cui il cane non ama che gli si tocchino le zampe, ad esempio:

  • malessere: come avevamo precedentemente accennato, nelle zampe del cane confluiscono molte terminazioni nervose, per cui al cane non piace essere toccato le zampe, in quanto gli provoca fastidio e solletico, essendo per l’animale un punto molto sensibile. Meglio evitare di insistere potrebbe irritarsi e reagire in modo aggressivo ma solo per il semplice fatto che non riesci a comprendere il suo disagio.
  • ferite: le zampe del cane sono composte da 5 elementi: artigli, cuscinetti, cuscinetti metacarpali, sperone e cuscinetto carpale. Tutti questi componenti assieme formano la zampa del cane. I cuscinetti sono i veri e propri ammortizzatori del cane, vengono utilizzati per proteggere le zampe, le ossa e le articolazioni dagli urti frequenti col terreno. Sono utilissimi all’animale in quanto formano un vero e proprio scudo per le zampe. Purtroppo sono però soggetti a ferite, durante le passeggiate, una scheggia può penetrare all’interno e non solo anche le unghie possono essere danneggiate. L’animale in base a queste probabili cause di ferimento non sopporta di essere toccato le zampe, poiché il dolore gli impedirà di vivere serenamente l’approccio.
  • linguaggio del cane: come abbiamo potuto leggere nell’articolo di qualche tempo fa ” Come riconoscere il linguaggio del vostro cane” . Riconoscere il linguaggio del cane è fondamentale per una sana e tranquilla convivenza con l’animale. il cane è molto espressivo con il suo corpo è in grado di lanciarti diversi segnali. Ogni sua posizione, ogni suo movimento di coda o orecchie e talvolta anche della testa è capace di comunicarti qualcosa. Con ciò è facile dedurre che è fondamentale riuscire ad imparare il suo modo di esprimersi che è totalmente diverso dal nostro. Ciò che non dobbiamo assolutamente fare è pensare che l’animale utilizzi gli stessi modi dell’uomo e perciò pretendere le stesse cose che pretendereste da una persona. Un esempio potrebbe essere l’utilizzo delle mani e delle zampe. Nel nostro quotidiano usiamo porgere la mano, abitualmente come saluto, ecco questo non rientra affatto nel linguaggio del cane, che semplicemente utilizzerà la coda per accogliervi. Ragion per cui pretendere la zampa dal cane è uno dei motivi di disagio per cui al cane non piace esser toccato le zampe, in quanto non è un gesto naturale per gli animali.
  • traumi psicologici: il cane che ha subito abusi e maltrattamenti in genere ha dei traumi psicologici che difficilmente supera, in particolare il cane salvato da strada o adottato dal canile. Questi cani hanno avuto una vita difficile e spesso sono traumatizzati e per questo diffidenti. L’essere toccati in generale tutto il corpo, provoca nell’animale disagio, paura e fastidio.                                                 In modo particolare al cane non piace essere toccato le zampe perché si sente trattenuto e in pericolo, meglio evitare questo tipo di approccio con un cane che non si conosce bene o di cui sappiamo la storia pregressa difficile, potrebbe avere reazioni esagerate, come cercare di scappare, urinare involontariamente per paura o diventare molto aggressivo.

Potrebbe interessarti anche:Cane aggressivo con altri cani e con estranei: cause e rimedi

Come abituare il cane a farsi toccare le zampe

Al cane non piace esser toccato le zampe, questo è un dato di fatto, in quanto sono il mezzo sensibile attraverso cui il cane raccoglie il maggior numero di informazioni sensoriali sull’ambiente. Ma cosa possiamo fare per cercare di abituare l’animale a questo gesto che non solo è di affetto ma che torna utile per il taglio delle unghie, il controllo per la presenza di parassiti o la verifica di eventuali ferite. Come possiamo abituare il cane a farsi toccare le zampe? Di seguito alcuni suggerimenti da applicare sul cane:

  • creare una situazione di serenità e di gioco;
  • accarezzare pian piano tutto il corpo dalla testa alle gambe;
  • usare un tono di voce dolce e piacevole;
  • avvicinarsi delicatamente alle zampe e osservare la reazione, restare sulle zampe per qualche secondo;
  • porgere un premio anche di un giocattolo se si lascia accarezzare;
  • se necessario lasciarsi aiutare per trattenere il cane.

Potrebbe interessarti anche:Il cane si mette le zampe in faccia: ecco perché lo fa

Raffaella Lauretta