Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del cane con l’artrosi: cosa è importante sapere

Alimentazione del cane con l’artrosi: cosa è importante sapere

Alimentazione del cane con l’artrosi, una patologia molto comune in fido anziano e molto difficile da riconoscere. Vediamo, insieme, quali sono gli alimenti che possono aiutarlo a vivere meglio con questo problema.

Alimentazione del cane con l'artrosi
(Foto Pixabay)

Quando il proprio cane raggiunge la terza età molti aspetti della sua vita cambiano e l’entusiasmo e l’energia da parte sua, a cui eravamo sempre abituati, inizia a scemare giorno dopo giorno. Fido anziano si ritrova, spesso, a dover affrontare tante difficoltà della vecchiaia, come noi umani, soprattutto se deve convivere con una malattia. In casi come questo, è molto importante seguire bene la sua dieta quotidiana, per aiutarlo ad affrontare meglio il suo male. Parliamo dell’alimentazione del cane con l’artrosi.

Alimentazione del cane con l’artrosi: cibi sani e integrazione

Artrosi e altri problemi articolari possono manifestarsi nel cane anziano ma anche in età meno avanzata. Un’alimentazione corretta e adatta a fido con questa problematica è una cura basilare per aiutarlo a vivere meglio giorno per giorno. Vediamo, qui di seguito, come dovrebbe essere strutturata la sua alimentazione.

La dieta di fido con l'artrosi
(Foto Pexels)

Con il passare degli anni, anche l’amato amico a quattro zampe inizia a sentire il peso dell’età, sia dal punto di vista fisico che del morale. Malanni e malattie tipiche di questa fase della vita possono togliergli energie e farlo sentire molto stanco e sofferente. Fido può fare fatica a camminare e, addirittura, a stare in piedi.

Naturalmente, anche la sua alimentazione cambia e molti cibi possono danneggiare il suo organismo. Se prima molti extra e premi golosi gli venivano offerti nelle occasioni speciali, ora è necessario stare attenti ai cibi da offrirgli, per evitare di arrecare danni all’intestino e alla sua salute generale.

L’artrite e l’artrosi nel cane sono le malattie degenerative che colpiscono articolazioni, ossa e cartilagini dell’animale. La presenza di artrosi, in particolare, non può essere curata ma controllata nel tempo.

Infatti, è possibile alleviarne i sintomi e rallentare il suo decorso con medicinali specifici e con la giusta alimentazione. Prendersi cura dell’alimentazione del cane con l’artrosi è fondamentale per aiutarlo a reagire ai sintomi fastidiosi della malattia.

Introdurre alcune sostanze, già presenti nella cartilagine, come integratori, può aiutare molto: si tratta di glucosamina e condroitina. Queste due sostanze possono aiutare la cartilagine a non usurarsi troppo e non hanno alcuna controindicazione nell’animale. Solo il medico veterinario, però, può consigliarne e seguirne la somministrazione.

Altri elementi importanti nella sua alimentazione

Nell’alimentazione del cane con l’artrosi non devono mancare cibi molto ricchi di acidi grassi essenziali omega3, insieme ai fitoterapici estratti da piante, come la curcuma bioattiva, la boswellia e l’artiglio del diavolo, capaci di bloccare l’infiammazione alla nascita e, di conseguenza, stimolando il sistema immunitario e fermando il dolore in fido.

La dieta del cane dovrebbe essere quanto più fresca possibile e a basso contenuto di carboidrati e ricca di principi antiossidanti; in questo modo, potranno formarsi in lui anti-infiammatori utili a proteggere l’organismo.

Potrebbe interessarti anche: Artrite nel cane in estate: come affrontarla insieme a Fido

Fido e l’artrosi: consigli per la sua quotidianità

Il cane predisposto o affetto dall’artrosi deve assolutamente cercare di mantenersi attivo, nonostante le difficoltà. Praticare sport, infatti, può apportare numerosi benefici alla sua salute e fronteggiare la patologia. Vediamo meglio qui nell’articolo.

Gli alimenti per il peloso con artrosi
(Foto Unsplash)

Come abbiamo detto, le problematiche e i fastidi legate all’artrosi del cane, possono essere combattuti e limitati seguendo con disciplina e coscienza un’alimentazione integrata e sana. Insieme ad una giusta dieta è possibile aiutare fido stimolandolo a muoversi tanto e facendogli praticare sport ed esercizi fisici.

Il medico veterinario può proporre al padrone delle attività motorie giuste e non eccessive per il proprio fido: l’esercizio fisico moderato e regolare permette al peloso di mantenersi attivo senza provare molto dolore alle articolazioni, anche quando poi dovrà fermarsi. L’esercizio leggero e quotidiano impedisce la formazione di ulteriori malattie dei muscoli del cane e maggiore dolore fisico.

Fare attività fisica porta dei benefici e delle difese non soltanto al suo corpo ma anche alla sua psiche. Consumare energia ogni giorno previene il rischio di malattie come sovrappeso e obesità nel cane.

Una vita sedentaria non è mai la soluzione alle difficoltà generate dalla patologia. Alimenti sani e bilanciati insieme all’attività motoria consigliata possono regalargli anni sereni e migliorare, anche se di poco, le sue condizioni.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G