Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del Mastino dei Pirenei: dosi, frequenza pasti e alimenti

Alimentazione del Mastino dei Pirenei: dosi, frequenza pasti e alimenti

Alimentazione del Mastino dei Pirenei: tutte le informazioni per offrire una dieta completa, sana e soddisfacente per questa razza.

Mastino dei Pirenei
Alimentazione del Mastino dei Pirenei. (Foto AdobeStock – Amoreaquattrozampe.it)

Vi sembrerà strano, ma i cani non mangiano tutti gli stessi alimenti e soprattutto non nelle stesse dosi, la taglia del cane fa la differenza.

Nel caso del Mastino dei Pirenei, parliamo di un cane di taglia grande che necessita di una alimentazione bilanciata, per poter incanalare correttamente le proprie energie e mantenersi in forma sia dal punto di vista fisico che mentale.

Perciò, prima di portare a casa un cucciolo o un esemplare adulto di Mastino dei Pirenei, informatevi su cosa dovrete dargli da mangiare, cosa invece non dargli e di quanti pasti al giorno ha bisogno.

Per tale motivo, quando si adotta un cane di una razza specifica è bene prendere le dovute informazioni.

Vediamo, quindi, qual è l’alimentazione del Mastino dei Pirenei.

Alimentazione del Mastino dei Pirenei

Se avete appena adottato o state per adottare un Mastino dei Pirenei non potete non sapere cosa dargli da mangiare.

mastino dei Pirenei
Mastino dei Pirenei. (Foto AdobeStock – Amoreaquattrozampe.it)

Per sapere con precisione l’alimentazione del Mastino dei Pirenei, è opportuno conoscere bene le caratteristiche e lo stile di vita dell’animale.

Il Mastino dei Pirenei fa parte del gruppo dei molossoidi e bovari svizzeri.

Questa razza di cani rientra nei cani di taglia grossa, ha una corporatura ben proporzionata, una muscolatura notevole e un assetto possente.

Arriva ad un’altezza al garrese minimo di 77 centimetri, anche il peso è notevole e varia dai 45 ai 70 chili.

Veniva impiegato come cane da guardia per le gregge, attualmente è un perfetto guardiano delle proprietà rurali e delle persone, ma anche un buon cane da compagnia.

Può vivere quasi in qualsiasi condizione, ma necessita di uscire spesso o che possa fare almeno un’ora di attività fisica al giorno.

Meglio ancora se potreste prendere in considerazione di farlo vivere in un ambiente con uno spazio esterno, un cortile o un giardino.

Perciò, occorre tenere presente bene lo stile di vita, le calorie che brucia oltre a fattore come l’età, il genere e lo stato di salute.

È bene, però, calcolare la quantità di cibo in modo individuale, chiedendo il parere del veterinario.

Ad ogni modo per un cane di queste dimensioni non potete sottovalutare le spese per gli alimenti.

Generalmente, occorre somministrare circa 1-2 kg di alimenti al giorno, di cui almeno la metà deve essere composta da carne o da frattaglie.

Per quanto riguarda la frequenza dei pasti, a causa della problematica della torsione gastrica, è fondamentale fornire (all’esemplare adulto) almeno 2 pasti al giorno (un’unica razione suddivisa in due volte), mentre per i cuccioli anche 4 al giorno.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Cosa dare da mangiare al Mastino dei Pirenei

Il Mastino dei Pirenei grande e grosso con una mole impegnativa, necessita di un’alimentazione sana e bilanciata.

Ciò è necessario per incanalare correttamente le proprie energie, mantenersi in forma sia dal punto di vista fisico che mentale.

La dieta adeguata a questa razza deve contenere, sempre tutti i nutrienti indispensabili che sono: le proteine, i grassi, i carboidrati, i minerali e le vitamine per cani.

È possibile fornire la dieta BARF (Biologically Appropriate Raw Food) che consiste nel dare al Mastino dei Pirenei una dieta composta principalmente da carne cruda e integrata con pasta, riso e verdure, ma anche crocchette di alta qualità adattate al suo peso, età e stato di salute.

Quest’ultimo è il cibo che l’80% dei proprietari di cuccioli sceglie per i propri animali domestici.

Potrebbe interessarti anche: Mastino dei pirenei: razza, caratteristiche, carattere e salute

Cosa non dare: alimenti tossici per cani

Di frequente, il cibo viene utilizzato per premiare il cane, ma spesso si è soliti offrire alimenti non adatti che possono nuocere il suo organismo e causare danni.

cioccolato
Alimenti da non dare al cane. (Foto AdobeStock – Amoreaquattrozampe.it)

Purtroppo, non tutto quello che mangiamo noi umani può essere dato ai nostri amici di zampe, quasi sempre tutto ciò che per noi è buono e con cui amiamo premiarci, solitamente, non fa bene al cane.

Di seguito possiamo fornivi un elenco di cibi che il cane non deve assolutamente mangiare.

Potrebbe interessarti anche: Malattie del Mastino dei Pirenei: patologie comuni della razza

I principali alimenti tossici per il cane, sono:

  • edulcoranti;
  • cipolla;
  • cioccolato;
  • caffè;
  • bibite contenenti caffeina;
  • avocado.
  • alcol;
  • aglio.

Questi elencati erano alcuni degli alimenti più pericolosi per il cane, insieme a tanti altri snack tossici per il cane.