Home Cani Alimentazione Cani Tempo d’estate, alcuni interrogativi: il nostro cane può mangiare l’anguria?

Tempo d’estate, alcuni interrogativi: il nostro cane può mangiare l’anguria?

CONDIVIDI

Il cane è davvero ghiotto di anguria il frutto estivo per eccellenza, ma gli farà davvero bene? Scopriamo la risposta e i valori nutrizionali del frutto

frutta e verdura nell'alimentazione del cane

Siamo in estate ormai e con la calura estiva sono usciti anche i frutti adatti alla stagione buoni, freschi e succosi. Chi sotto il sole cocente non si gode una bella fetta di anguria fresca? L’idea è bella per noi e lo sarà sicuramente per i nostri cani! Gli amici a 4 zampe infatti, dimostrano spesso di essere molto ghiotti di questo frutto saporito, tanto da non perdere mai occasione per ingerirne un pezzetto o addirittura una fetta. Eppure la domanda cruciale è: fa davvero bene il cocomero al nostro cane? Quali benefici può ricavarne?

Anguria ai cani: salutare o insalubre?

Alla prima domanda, la risposta è “assolutamente si“, ma con dei leggeri accorgimenti. Innanzitutto l’anguria è un antinfiammatorio, un antiossidante ed è ricca di preziosi nutrienti quali licopene, vitamina C che aiuta e rafforza il sistema immunitario, acido pantotenico, rame, vitamina A, potassio per il corretto funzionamento di muscoli e nervi, biotina, magnesio per la sua elaborazione cellulare, vitamina b6 e vitamina b1, betacarotene che aiuta la vista.

Certo è un alimento adatto alla salute del cane e lo aiuterà anche a sopportare la sete in questa calda estate, tuttavia non deve rappresentare il sostitutivo di un pasto bilanciato e non bisogna dargliene in abbondanza.

Al nostro fido infatti, saranno sufficienti alcuni pezzettini o addirittura 1 o 2 fette piccole ma senza esagerare; naturalmente più il cane sarà piccolo di età, più la fettina dovrà essere di dimensioni ridotte.

Quanta anguria posso dare al mio cane?

cane anguria

Se l’amico a 4 zampe è ancora un cucciolo, bisogna dare dosi molto ridotte altrimenti avrà problemi gastro intestinali o anche una minzione più frequente. Bisogna dare l’anguria senza buccia e, cosa fondamentale, senza semi: entrambi saranno difficili da digerire per il nostro cane e aumenteranno il rischio di malattie dentarie e carie.

Ultima avvertenza: il cane potrebbe avere qualche allergia all’anguria e noi non lo sappiamo. Per scoprirlo basterà dargliene poco alla volta e non molto spesso: se il nostro amico a 4 zampe manifesterà segnali negativi che non avete mai visto prima, smettete subito di dargliene!

D.D.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE–>Lo yogurt al cane fa bene? I cani possono mangiarlo? Scopriamolo insieme

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI