Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare i grissini: cosa è importante sapere

Il cane può mangiare i grissini: cosa è importante sapere

Il cane può mangiare i grissini? Si tratta di un cibo molto diffuso in casa, ma lo possiamo offrire anche a lui o ci sono dei rischi? Vediamo nell’articolo.

Il cane può mangiare i grissini
(Foto Unsplash)

Il benessere dell’amico a quattro zampe passa soprattutto dalla sua alimentazione, perché è proprio quello che mangia a fornirgli l’energia giusta per affrontare la sua giornata. All’interno della casa, però, entra sempre in contatto con i cibi per gli umani e i dubbi sui loro benefici per fido sono tanti. Vediamo, ad esempio, se il cane può mangiare i grissini o se è meglio evitare.

Il cane può mangiare i grissini?

Sono un cibo sfizioso e genuino che noi umani consumiamo molto più spesso di quanto pensiamo, anche fuori casa. Ma ci sono delle proprietà benefiche anche per l’amico peloso? Può mangiarli ogni tanto insieme a noi? Leggiamo meglio qui di seguito.

I grissini per il cane
(Foto Pixabay)

Quando si convive con un cane, è sempre bene fare molta attenzione al cibo che si ha in casa e a ciò che si vuole offrirgli ogni giorno. Spesso, non si pensa ai rischi per la sua salute.

Prima di fornire un alimento particolare a fido, bisogna informarsi sugli ingredienti e sulle reazioni che questi possono scatenare nel suo organismo sensibile.

Qualsiasi cosa non adatta al suo stomaco e alla sua natura, diversa dalla nostra, può provocare anche seri problemi di salute ed occorre fare di tutto per evitarli.

Tra gli alimenti più presenti sulla nostra tavola c’è il pane, considerato cibo essenziale per il nostro benessere, fonte di energia e nutrimento sano e completo.

Molto amato da noi, a volte incuriosisce anche i compagni domestici, vedendoci addentarlo spesso e volentieri. Nelle varie forme disponibili, si trovano altri cibi gustosi come i grissini.

Solitamente consumati all’inizio di un pasto, in attesa di una portata anche al ristorante, i grissini servono per placare la fame prima del pasto vero e proprio e sono piacevoli da sgranocchiare.

Ma il cane può mangiare i grissini? Vediamo più avanti.

Quali grissini per fido

Per l’amico peloso va bene mangiare quel tipo di pane dalla consistenza dura, che sia leggero e senza grassi.

In questo senso, il cane può mangiare i grissini ma occorrerà controllare che non contengano il sale (in particolare, i chicchi di sale grosso in superficie), dannosi per lui.

Oltre ai grissini, dalla forma così attraente per bau, è possibile fornirgli altre tipologie di pane. Continuiamo la lettura.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare la segale? Tutto ciò che dovreste sapere

Fido e il pane: i cibi giusti per lui

Se c’è un alimento che attira di continuo il tartufo di fido è proprio il pane, dal profumo inebriante e con il suo aspetto invitante, dalla morbidezza e colore unici. Ecco quali altri cibi possiamo dare al cane, in totale tranquillità.

L'alimentazione di bau
(Foto Pexels)

Se si vuole dare il pane al cane, bisogna prendere in considerazione alcuni fattori importanti, perché non gli fa male (in senso assoluto) ma con le giuste dose non ci sono rischi.

Come con qualsiasi alimento, è consigliabile non esagerare mai con le dosi, perché il pane è un carboidrato pesante contenente zucchero. Un consumo eccessivo di pane potrebbe provocare problemi, come il diabete nel cane.

Inoltre, andrebbe evitato il pane fresco per fido, in quanto questo continua a fermentare nel suo stomaco, provocando forte gonfiore e gas intestinale.

Il cane può mangiare i grissini: i benefici del pane secco e duro

Meglio preferire il pane secco, quindi, un pane duro magari offerto qualche giorno dopo il suo acquisto.

Un pezzo di pane secco a settimana può dare benefici a fido, per la sua igiene dentale, poiché masticarlo pulisce bene le sue gengive e i denti.

Vanno benissimo per il cane anche le fette biscottate, per lo stesso motivo, insieme ai cracker, ma attenzione al contenuto di zucchero e sale, come detto sopra.

All’animale domestico può essere fornito questo cibo ma sempre con le dovute cautele e lontano da un consumo esagerato.

Per qualsiasi dubbio sul cibo da offrire a bau, consultiamoci con il nostro veterinario di fiducia.